ACI Rally Monza, buono il primo test per Franco Morbidelli

Al via il l'ACI Rally Monza, in programma dal 3 al 6 dicembre, con la presenza di Franco Morbidelli come pilota di una delle Hyundai i20 R5 di Hyundai Rally Team Italia targate WITHU Motorsport. «Cercheremo di fare il nostro rally e divertirci, voglio godermi appieno questa opportunità» afferma il vicecampione di MotoGP.

Al via il l’ACI Rally Monza con l’eccezionale presenza di Franco Morbidelli come pilota di una delle Hyundai i20 R5 di Hyundai Rally Team Italia targate WITHU Motorsport. Il pilota MotoGp del Petronas Yamaha Sepang Racing Team correrà infatti l’ultimo appuntamento del Mondiale Rally WRC in programma dal 3 al 6 dicembre sul circuito brianzolo e sulle colline bergamasche con il numero 66. Il navigatore sarà Simone Scattolin.

Alla guida dell’altra Hyundai i20 R5 di Hyundai Rally Team Italia ci sarà Umberto Scandola, campione italy rally 2013, affiancato dal navigatore Guido D’Amore.

Nelle colline a nord di Verona, Morbidelli ha affrontato il primo test per prendere confidenza con la vettura che già aveva avuto occasione di conoscere durante l’evento “Riders meet Rally” dello scorso giugno, quando al Ciocco tutti i piloti motociclistici WITHU Motorsport si erano dati appuntamento per toccare da vicino il mondo del rally al volante delle Hyundai i20 R5 preparate e gestite proprio da Hyundai Rally Team Italia, con cui WITHU si è impegnata quest’anno per un programma ai massimi livelli con Umberto Scandola.

Nella prima parte del test, Franco era stato affiancato da Alex Fiorio, esperto istruttore ed ex pilota oggi impegnato come formatore nella sua Rally University. A seguire nel pomeriggio, sulla Hyundai i20 si era formato l’equipaggio che affronterà l’ACI Rally Monza, con Simone Scattolin alla destra di Morbidelli.

Nel corso della giornata sono stati fondamentali anche i consigli di Umberto Scandola, profondo conoscitore della berlinetta coreana, che dopo aver guidato Morbidelli per un paio di giri di riscaldamento, ha seguito l’evolversi del test dall’area service ascoltando i feedback del pilota MotoGP e fornendo preziosi dettagli per affinare la confidenza in abitacolo.

«Per noi si apre una settimana eccitante. Mettere il vicecampione della MotoGP, che corre su una moto che porta il nostro marchio, su un auto da rally del team di cui siamo main sponsor durante una tappa del mondiale in Italia e’ un sogno che si avvera. Mostra quanto sia importante e di successo l’impegno di WITHU Motorsport nelle gare a due ed a quattro ruote» ha detto Matteo Ballarin, presidente di WITHU.

«Anno particolare per il rally di Monza, neve, rally vero e proprio con difficoltà non indifferenti. Metà asfalto e metà terra. Ma Franco ha una grande tecnica, e su quello sarà agevolato: che sia macchina o moto, l’abilità tecnica farà la differenza» ha affermato Riccardo Scandola. «3 prove speciali fuori dal circuito, condizioni davvero estreme, simili al rally di Monte-Carlo. La scelta delle gomme sarà fondamentale. Al Due Valli è stata una gara condizionata dal maltempo, ma potevamo vincere. Vinceremo l’anno prossimo!» prosegue Umberto Scandola.

«Sono curioso ed eccitato. Grazie a WITHU ed a Hyundai Rally Team Italia. Mi sono sentito abbastanza a mio agio sulla macchina, abbiamo migliorato a poco a poco» continua il vicecampione di MoroGP Franco Morbidelli. «Vediamo la variabile meteo, ma cercheremo di fare il nostro rally e divertirci. Voglio apprendere più cose possibili nel minor tempo possibile, per godermi appieno questa opportunità e capire se questo è uno sport che mi piace in ottica futura».

«Avevo avuto un’esperienza con Luca Marini, ma in un rally più semplice perché svolto tutto in pista. Qui la gara sarà su un terreno difficile, ma Franco è un gran professionista e già al primo giorno ha imparato tanto» conclude Simone Scattolin. «Migliorerà il suo feeling strada facendo. Dovrà prendere confidenza con le note, non è semplice ma sono sicuro che andrà alla grande».

LEGGI ANCHE Europe Energy, Ballarin: «2021 anno di grandi sfide»