Mura Festival, Biti: «Chiusa la spiaggetta di Porta Fura, una grande delusione»

Oggi a Buongiorno Verona Live, la trasmissione di Radio Adige Tv 640 è intervenuta Alessandra Biti. La presidente di StudioVentisette non ha esitato a mostrare la delusione per la chiusura della spiaggetta di Porta Fura a Verona, location scelta da tempo per la rassegna del Mura Festival.

A poca distanza dall’inaugurazione della spiaggetta di Porta Fura a Verona, scelta come una delle location in occasione del Mura Festival, è scoppiato un caso politico. Negli scorsi giorni tale discussione ha portato alla chiusura del lido da parte dell’amministrazione comunale. Il Consigliere Flavio Tosi ha mosso le acque, criticando il sindaco di Verona, Federico Sboarina, per aver concesso, a suo dire, abusivamente l’apertura dell’attività su terreno demainale. L’assessore Toffali ha spiegato i motivi della chiusura temporanea. Non è tardata a arrivare lo sfogo di Alessandra Biti, presidente di StudioVentisette. Ne ha parlato a Buongiorno Verona Live, la trasmissione di Radio Adige Tv 640.

«Si parla di una grande delusione nostra e dei nostri collaboratori. Noi abbiamo aderito a questa manifestazione di interesse pubblico, rischiando anche a livello imprenditoriale» ha affermato la presidente di StudioVentisette, Alessandra Biti. «Noi con la nostra esperienza coinvolgiamo anche circa 52 realtà territoriali che sono state paralizzate, causa Covid, nel settore dell’arte, della musica e dello sport. Abbiamo ricevuto molti messaggi di supporto e di solidarietà, ma resta molto deludente stare in mezzo a una discussione politica di questo genere. Noi alla fine stiamo facendo il nostro lavoro, cioè organizzare eventi gratuitamente per ripartire con le proprie attività».

LEGGI ANCHE:
Omicidio di Chiara Ugolini: l’autopsia non chiarisce la causa della morte,
ma conferma che ha lottato

La spiaggetta di Porta Fura rappresenta un’area apprezzata dai cittadini veronesi, soprattutto nei giorni degli eventi organizzati dal Mura Festival. Insomma, è stata ravvivata un a zona che era destinata all’oblio e al degrado. StudioVentisette si è presentata sola in tutta Italia al bando e nessuno si è assunto un rischio imprenditoriale tale come, invece, ha fatto Alessandra Biti, la quale ha richiesto tutte le autorizzazioni al Comune.

«Questo progetto nasce già da 3 anni fa. Sono anni che lavoriamo su questa idea». Ha affermato la Biti. «Chi fa il nostro lavoro parte da lontano e con anni di sperimentazione. C’è tanto lavoro dietro e bloccare le attività per noi e per la città stessa di Verona è devastante».

Un nuovo appuntamento in programma

«Sabato 10 luglio 2021 ci sarà il primo urban trail, riguardo alle mura scaligere, diventate un patrimonio dell’Unesco. Si tratta di una gara inserita nel calendario fella federazione». ha sottolineato Alessandra Biti. «La competizione partirà in notturna e è un’esperienza suggestiva, ma anche avventurosa. Ci auguriamo che per Verona sia una bella occasione di riscoperta di quei luoghi poco conosciuti anche dagli stessi cittadini della città».

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO ULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM