Vetrocar CSS, domani la sfida contro il Como Nuoto

Domani 13 novembre, alle 17, la Vetrocar CSS sarà in trasferta contro il Como Nuoto, già affrontato in coppa a settembre, con vittoria per 12-7 della compagine gialloblù. 

Arianna Gragnolati
Arianna Gragnolati. Foto Paul Take

Como Nuoto-Vetrocar Css Verona

Seconda trasferta di campionato per la VetroCar Css, che va ancora a domicilio di una neopromossa. Stavolta la sfida oppone la squadra di Paolo Zizza al Como Nuoto, domani 13 novembre alle 17. Le lariane nelle prime tre giornate non hanno sfigurato, perdendo di poco a Trieste, sbancando contro la Florentia e subendo una prevedibile lezione dall’Orizzonte.

La VetroCar arriva a questo impegno dopo la gagliarda prova contro la Sis Roma, terminata in parità sebbene le scaligere siano andate vicinissime al colpaccio. Verona e Como si sono già affrontate in coppa a settembre, con vittoria per 12-7 della compagine gialloblù. 

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

A delineare i contorni della gara che attende Verona ci pensa Arianna Gragnolati, attuale top scorer della VetroCar con 20 reti messe a segno tra A1 e Coppa Italia. 

Partiamo dal risultato di sabato scorso: bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto? 

«Entrambi. Abbiamo affrontato una delle migliori squadre del campionato, forse la pretendente più quotata allo scudetto. Peccato per la vittoria sfumata, ma speriamo di ripetere questa prestazione anche negli altri match contro le squadre più accreditate, imparando dai nostri errori in modo da non ripeterli». 

C’è qualcosa che il match contro Roma vi ha insegnato? 

«Siamo andate in crescendo per tutta la partita, fino dal primo periodo in cui eravamo sotto di due reti. Nel terzo tempo è uscita la vera squadra e secondo me abbiamo visto che giocando insieme possiamo mettere in difficoltà chiunque. E questo nonostante la nostra giovane età media. Sarebbe il massimo riuscire a tenere quel ritmo per tutta la partita». 

Qual è l’aspettativa verso il match contro Como? 

«Ogni partita è storia a sé. Como non è un avversario da sottovalutare: hanno elementi che hanno già giocato in A1 e anche solo per il fatto di essere in casa loro penso non sarà facile. Ma ce la metteremo tutta per continuare questa striscia positiva». 

C’è il pericolo che la testa sia già ad Atene? 

«Da settembre, quando abbiamo iniziato la preparazione, ci stiamo allenando bene. Assieme al mister prepariamo con cura ogni singola partita e, anche solo per questo, secondo me è difficile che il nostro pensiero possa essere già oltre. È vero, dopo Como c’è l’Eurolega… ma prima dell’Eurolega c’è Como, è questa la cosa che conta».  

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM