La VetroCar Css tiene testa alla Sis e recrimina nel finale

Nella vasca delle Monte Bianco la squadra di Paolo Zizza impone un pareggio alla più quotata Sis Roma. Finisce 9-9.

Sparano durante VetroCar Css Verona-Sis Roma (Paul Take foto)
Sparano durante VetroCar Css Verona-Sis Roma (Paul Take foto)

Pareggio VetroCar Css Verona-Sis Roma 9-9

Grande prestazione per la VetroCar Css: nella vasca delle Monte Bianco la squadra di Paolo Zizza impone un pareggio alla più quotata Sis Roma. La notizia migliore, per le veronesi, è che sono proprio loro alla fine a poter recriminare qualcosa. Il tabellone finale recita 9-9 (parziali 2-4, 1-1, 4-0, 2-4). 

La prima frazione viene incisa dai tiri dal dischetto, con Roma che va subito avanti nel punteggio. La VetroCar, oltre al penalty di Gragnolati e alla botta di Bianconi, non riesce a impegnare Eichelberger. Alla prima ripresa sale di tono la performance delle gialloblù, che costringe spesso le ospiti a forzare alla conclusione. Le capitoline si dimostrano comunque abili nell’occupare gli spazi e sporcare le traiettorie, aspetto che dopo il cambio campo viene capovolto dalla VetroCar.

L’area veronese, dopo il primo rigore parato da Sparano, diventa una ragnatela per Picozzi e compagne. Verona pian piano esce allo scoperto e finisce per rifilare un severo poker alle quotate avversarie, con Zanetta che marca una grande doppietta, Bianconi dalla distanza e il centro di una grintosissima Di Maria.

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

La VetroCar si presenta nel quarto periodo forte del parziale di 7-5. Ma lo scarto viene ripianato in pochi minuti da Di Claudio e Galardi, nonostante Sparano neutralizzi un altro penalty, stavolta a Ranalli. Verona decide di lanciare una volata lunghissima, ricercando l’inerzia di poco prima.

Gragnolati chiude alla grande una trama orchestrata da Ivanova e Bianconi, Sbruzzi manda in rete dopo l’8-8 di Cocchiere. Nel finale, nel quale non tutte le decisioni arbitrali sembrano illuminate, le scaligere avrebbero il possesso del “più due” con l’uomo in più. Ma da questa nasce il contropiede che in cui Avegno manda sopra la testa di Sparano per il 9-9 finale. 

«Di questa partita ci teniamo tutto – le parole a caldo di Zizza perché mi è piaciuto l’atteggiamento. Nonostante all’inizio siamo finiti sotto, la squadra non si è disunita e ne è venuta fuori una grande prestazione. Peccato per il finale: sapevamo che erano pronte a ripartire». 

Un risultato che lancia un messaggio al campionato: «Noi dobbiamo giocare sempre così perché quando riusciamo a farlo possiamo mettere in difficoltà chiunque. Siamo consci di aver affrontato una signora squadra: con la testa, con il cuore e con la forza di squadra abbiamo portato a casa un bel risultato».

CALCIO: TUTTI I RISULTATI IN TEMPO REALE, DALLA SERIE A AI DILETTANTI

Tabellino

VETROCAR CSS VERONA – SIS ROMA   9-9 

Parziali: 2-4, 1-1, 4-0, 2-4 

Verona: Sparano, Esposito, Ivanova, Zanetta 2, Kempf, Marchetti, Marcialis, Bianconi 2, Gragnolati 3, Di Maria 1, Altamura, Sbruzzi 1, Gabusi. All. Zizza 

Roma: Eichelberger, Cocchiere 1, Galardi 1, Avegno 1, Giustini 2, Ranalli 2, Picozzi 1, Tabani, Nardini, Di Claudio 1, Storai, Carosi, Brandimarte. All. Capanna 

Arbitri: Guarracino, Frauenfelder

Uscite per limite di falli: Zanetta (V) e Cocchiere (R) nel quarto tempo

Note: Sparano (V) para un rigore a Picozzi (R) nel secondo tempo ed uno a Ranalli (R) nel quarto

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM