Scaligera basket, primo successo per coach Ramagli

La Tezenis Verona torna a sorridere. Dopo quattro sconfitte consecutive, all’AGSM Forum arriva il successo contro l’Assigeco Piacenza.

Coach Ramagli

La Tezenis Verona torna a sorridere. Dopo quattro sconfitte consecutive, all’AGSM Forum arriva il successo contro l’Assigeco Piacenza. Un match che i gialloblù, dopo un buon primo quarto, spaccano nel secondo periodo con un parziale di 20 a 5. Intensità, difesa e precisione sono le armi su cui la Tezenis fa leva, salvo poi rischiare il recupero nella seconda parte della gara quando gli ospiti sono riusciti a riavvicinarsi fino al -9.

Il finale è dei gialloblù che respingono l’offensiva dell’Assigeco e conquistano la vittoria allungando ancora in maniera decisa, fino all’83-65 finale. 4 i giocatori in doppia cifra (Rosselli 11, Tomassini 19, Candussi 14, Jones 15) e ben 24 assist totali con 10 di Guido Rosselli che firma così la “doppia-doppia”.

«Quando hai la capacità di avere una difesa stabile, per una buona parte dei 40 minuti, diventa poi più facile avere il controllo della gara. Mi riferisco al controllo dell’area, al controllo dei tabelloni, alla capacità in attacco anche di trovare soluzioni vicino a canestro con tanti punti dentro l’area» ha commentato coach Ramagli. »Stasera abbiamo realizzato 42 punti dentro l’area, è un segnale importante perché questa è una squadra che può andarci, prendere vantaggio e concretizzare spesso».

«Quindi credo che questo sia un po’ l’analisi della partita di stasera. Una tenuta difensiva stabile e l’idea di non accontentarsi di un tiro da 3 punti o di un palleggio arresto e tiro. Quando questo succede, tutto deve nascere dal fatto che la palla entra dentro l’area» conclude.

Nuovamente in campo già giovedì 25 febbraio quando la Tezenis sarà ospite di BCC Treviglio per il recupero della quinta giornata del campionato di Serie A2. Inizio di gara fissato alle 20:30.

La partita

Coach Ramagli propone un quintetto con Tomassini, Greene, Severini, Jones e Candussi. Greene e McDuffie mettono gli unici punti nei primi due minuti di gioco (2-2); la gara prende ritmo pur mantenendosi in una situazione di equilibrio.

A Cesana, che dalla parte di Piacenza trova due triple fondamentali, Verona risponde mettendo a referto punti con tutti i giocatori nei primi 5 minuti (11-11). Il primo allungo lo firma la Tezenis (19-15) con i 4 punti consecutivi dall’area firmati sull’asse Rosselli-Pini. Verona alza ancora il ritmo e la tripla di Rosselli fissa il punteggio del primo quarto sul 26-19.

È una Tezenis tutta energia quella che apre il secondo quarto. Verona alza l’intensità in difesa, Piacenza, per tre minuti, non riesce a trovare la via del canestro mentre i ragazzi di coach Ramagli volano sul +13 (32-19). Il parziale di 15-2 costruito dalla Tezenis, in 6 minuti di gioco, e il +20 (41-21) rappresentano la supremazia in campo dei gialloblù, sia nella precisione al tiro e nella costruzione, sia in difesa e sotto i tabelloni. La tripla di Guglielmi fa balzare in piedi tutta la panchina, fissando il punteggio sul 46-24.

L’Assigeco prova a rientrare in partita nei primi minuti del terzo quarto. Cerca energia e canestri, trovandoli fino al -17 con Molinaro che mette 4 punti consecutivi. La tripla di Tomassini e i due liberi di McDuffie fanno da anticamera alla spettacolare giocata di Rosselli che mette Severini smarcato sotto canestro (54-48).

Coach Ramagli è costretto al time out sul 54-42, con un parziale di 8-18 per Piacenza. L’Assigeco si affida a McDuffie, che mette il canestro del -9 mentre la Tezenis fatica a trovare l’area (56-47). Prima della sirena c’è spazio per la tripla di Tomassini e per i due punti di Pini, imbeccato perfettamente da Guglielmi. Si chiude sul 61-49.

Con la tripla di Jones e il canestro di Tomassini, la Tezenis inaugura gli ultimi 10 minuti (66-50). La gara si accende, l’Assigeco prova ad alzare il ritmo cercando il recupero estremo mentre la Tezenis rimane aggrappata alla doppia cifra di vantaggio ma perde Candussi, che commette il 5° fallo. Il +15 a 4 minuti dalla fine (75-60) viene confermato anche negli ultimi minuti. La Tezenis chiude il match con ampio margine, sulla sirena 83-65.

Tezenis Verona – UCC Assigeco Piacenza 83-65 (26-19, 20-5, 15-25, 22-16)

Tezenis Verona: Giovanni Tomassini 19 (3/7, 4/6), Bobby ray Jones 15 (5/9, 1/2), Francesco Candussi 14 (6/10, 0/2), Guido Rosselli 11 (2/4, 1/3), Giovanni Pini 8 (3/3, 0/0), Giovanni Severini 7 (2/2, 1/5), Phil Greene iv 6 (3/8, 0/4), Davide Guglielmi 3 (0/0, 1/1), Andrea Colussa 0 (0/0, 0/0), Giorgio Calvi 0 (0/0, 0/0), Leonardo Beghini 0 (0/0, 0/0) Tiri liberi: 11 / 13 – Rimbalzi: 32 12 + 20 (Francesco Candussi 9) – Assist: 24 (Guido Rosselli 10)

UCC Assigeco Piacenza: Markis Mcduffie 19 (1/2, 3/4), Tommaso Guariglia 11 (2/5, 1/1), Tobin Carberry 10 (5/7, 0/2), Luca Cesana 8 (1/1, 2/4), Federico Massone 7 (1/2, 1/2), Lorenzo Molinaro 4 (1/5, 0/2), Nemanja Gajic 3 (0/0, 0/1), Matteo Formenti 2 (1/2, 0/2), Giovanni Poggi 1 (0/2, 0/1), Alessandro Voltolini 0 (0/0, 0/0), Nicola Perotti 0 (0/0, 0/0), Stipe Jelic 0 (0/0, 0/0) Tiri liberi: 20 / 25 – Rimbalzi: 23 4 + 19 (Lorenzo Molinaro 7) – Assist: 6 (Matteo Formenti 4)

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM