Pallavolo: WithU Verona vince anche Gara 2

Seconda vittoria per WithU Verona ai quarti di finale play off contro Lube Civitanova. Domenica alle 18 gli scaligeri tornano all’Eurosuole Forum per affrontare Gara 3 di questo confronto.

WithU Verona
New call-to-action

La WithU Verona si ripete e infila la seconda vittoria nella serie dei Quarti di Finale Play Off, battendo la Cucine Lube Civitanova davanti a un Pala AGSM AIM di nuovo vestito a festa. La squadra di coach Stoytchev va due volte sotto nel punteggio, ma in entrambi i casi dimostra una grande capacità di reazione, mandando la sfida al tie-break, dove si aggiudica la vittoria al termine di cinque set tiratissimi. L’opposto Sapozhkov si è preso di nuovo lo scettro di best scorer grazie ai 27 palloni che è riuscito a mettere a terra. Una menzione d’onore, però, la merita il centrale Grozdanov, autore di una prova da incorniciare condita da dodici punti, di cui cinque a muro. Domenica alle 18 gli scaligeri tornano all’Eurosuole Forum per affrontare Gara 3 di questo confronto

La partita

Primo set

Nello schieramento iniziale, coach Stoytchev si affida alla regia di Spirito, con Sapozhkov nel ruolo di opposto a completare la diagonale, mentre i due schiacciatori sono Mozic e Keita. Al centro spazio alla coppia formata da Mosca e Grozdanov, con Gaggini confermato come libero. 

Il match si apre con due colpi dal centro, con Chinenyeze che risponde al gran primo tempo di Mosca. Gli ospiti vanno avanti, ma Keita alza subito i giri del proprio motore, prima dei due muri consecutivi stampati da Grozdanov e Sapozhkov, che valgono il 5 a 3. Dopo il pari raggiunto dalla Lube, Verona rimette la faccia e tiene il +2 grazie al lungolinea preciso del gigante russo. L’ace di Yant apre il recupero dei cucinieri, che sorpassano e con l’attacco di Nikolov volano sul 10-12. Gli scaligeri rimettono la gara sui binari dell’equilibrio con Grozdanov, che firma il 14-14. Il nuovo vantaggio della Lube viene smorzato dal muro di Sapozhkov, ma Zaytsev consegna tre lunghezze di vantaggio ai suoi (15-18). I ragazzi di Stoytchev accorciano le distanze e poi trovano l’aggancio sul 19-19. Le due squadre rispondono colpo su colpo. Un’invasione regala ai padroni di casa la set ball, ma gli ospiti ribaltano col muro di Chinenyeze (24-25), prima di chiudere il set con un mani out. 

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

Secondo set

La frazione comincia con Civitanova avanti di due, ma Keita e Mosca pareggiano subito i conti (2-2). Una buona serie al servizio di Mozic consente ai gialloblù di tornare avanti nel punteggio, prima che un muro a tre da applausi regali il 7-3. La squadra di Blengini prova ad accorciare le distanze con l’ace di Bottolo, ma è ancora Grozdanov a fare la voce grossa a muro, incrementando il vantaggio (10-5). Verona allunga e tiene lontano gli avversari. Grazie al muro di Spirito i punti di vantaggio diventano sette (16-9). L’attacco veronese funziona e, complice anche qualche imprecisione vola sul 20-13. I muri di Chinenyeze e Yant, poi, riducono il gap, ma la WithU resta sopra di quattro (21-17). Spirito e compagni reggono l’urto e con il servizio sbagliato di Yant si aggiudicano il parziale. 

Terzo set 

Al rientro in campo, Verona sfrutta l’inerzia positiva e salgono subito sul 3-0. La reazione dei marchigiani è immediata e con il tocco di seconda di De Cecco accorciano sul 6-5. Gli scaligeri ritrovano compattezza e guadagnando un vantaggio di tre punti, poi il muro di Anzani e il lungolinea di Nikolov portano il set in parità (10-10). L’ace di Zaytsev vale il momentaneo sorpasso, poi una serie dai nove metri di Nikolov manda avanti di tre lunghezze la formazione ospite (13-16). Un tocco morbido di Mosca permette ai gialloblù di tornare alle calcagna degli avversari (15-17). La Lube sfrutta l’onda a proprio favore e aumenta il distacco (18-21). Grozdanov approfitta di una ricezione errata e piazza il punto che ridà vigore ai suoi (19-21). Poi sale in cattedra Nikolov, che chiude il set sul 20.25. 

Quarto set

In avvio di quarto parziale, la Lube spinge forte e scava il solo (0-4). Sapozhkov sblocca i suoi con un grande attacco, a cui si unisce Keita per il 2-6. Da posto due Keita scarica tutta la sua potenza e riavvicina i suoi agli ospiti (4-8). La truppa di Blengini non si scompone e riesce a mantenere un discreto vantaggio (7-12). Verona frena gli entusiasmi marchigiani e con il primo tempo timbrato da Grozdanov accorciano sul 10-13. È ancora il centrale bulgaro a tenere a galla la compagine locale, che resta in scia (12-14). Mozic estrae dal cilindro una perla e i gialloblù vanno a -1 (14-15). Due muri clamorosi di Mosca regalano la parità ai padroni di casa e riaccendono il clima del palazzetto (17-17). Ace di Zaytsev, ma Verona rimane ancorata grazie a Grozdanov (21-22), che è decisivo anche dai nove metri per il sorpasso gialloblù (23-22). Poi in un finale incandescente, Sapozhkov trova il tocco del muro e manda la partita al tie-break. 

Quinto set 

Il set conclusivo si apre l’errore in battuta di Yant, poi un muro da applausi chiude uno scambio intenso per il 2 a 0 veronese. Keita gioca d’astuzia sottorete e trova due punti di fila che lanciano i gialloblù sul 4 a 1. L’ace di Zaytsev accorcia le distanze, poi anche De Cecco trova la linea laterale al servizio, ma al cambio campo Mozic manda Verona in vantaggio (8-7). Si gioca punto a punto, con Verona che si mantiene una lunghezza avanti, anche grazie al solito martello sloveno, che timbra anche il +2 (13-11). La fase conclusiva è da pelle d’oca, con Sapozhkov che mette il sigillo sulla gara, che spedisce la WithU Verona sul 2 a 0 nella serie. 

Le parole del viceallenatore Dario Simoni al termine dell’incontro: «Dopo una gara così intensa non possiamo che essere contenti, anche perché abbiamo dato continuità al risultato di domenica. Dobbiamo restare concentrati e focalizzati sull’obiettivo. Oggi abbiamo rischiato di mollare a un certo punto, ma c’è stata una grande reazione di squadra. La fase di muro è stata molto buona e tutti hanno offerto il proprio contributo per ottenere questo importanti tre punti. Affrontiamo Gara 3 con grande attenzione, perché sarà un’altra partita che si giocherà punto a punto, per cui non sono ammesse distrazioni». 

Tabellino 

WithU Verona – Cucine Lube Civitanova 3–2 (24-26; 25-20; 20-25; 25-23; 15-11)
  • WithU Verona: Spirito 2, Sapozhkov 27, Mozic 15, Keita 20, Mosca 10, Grozdanov 12, Gaggini (L), Raphael, Jensen, Magalini, Cavalcanti, Cortesia, Zanotti, Bonisoli (L). All. Radostin Stoytchev 
  • Cucine Lube Civitanova: De Cecco 6, Zaytsev 23, Bottolo 1, Nikolov 13, Anzani 9, Chinenyeze 11, Balaso (L), Sottile, Garcia, Yant 17, Gottardo, Diamantini, Ambrose, D’Amico. All. Gianlorenzo Blengini 

Arbitri: Andrea Puecher (1°), Marco Braico (2°), Denis Serafin (3°)

Addetto Video Check: Simone Miggiano.

LEGGI IL VERONA SPORT
Ricevi ogni domenica i risultati del calcio dalla Serie A ai dilettanti in tempo reale!
CLICCA QUI PER RICEVERE IL VERONA SPORT