Monday night per l’Hellas contro il Parma, Juric: «Partita difficilissima»

Nella 23esima gara del campionato, stasera l'Hellas ospita al Bentegodi il Parma. Fischio d'inizio alle ore 20.45.

Ivan Juric nel pre gara Hellas- Parma

Nel posticipo del lunedì, l’Hellas Verona affronta stasera alle 20.45 il Parma al Bentegodi. Una gara che, in caso di vittoria, consoliderebbe il nono posto, portando il Verona a 33 punti, ad una sola lunghezza dal Sassuolo ottavo, ieri vittorioso contro il Crotone. Una gara che mister Juric considera pericolosa se mancherà la concentrazione necessaria. Essendo il Parma una delle squadre in questo momento in lotta per la salvezza, sicuramente le loro motivazioni sono alte.

Ancora qualche dubbio sulla formazione, nella quale non giocherà Veloso, per ora in panchina. «Favilli ha lavorato a parte e dalla prossima settimana dovrebbe rientrare in gruppo. Giocherà Lasagna, perché Kalinic he ha avuto un problema di natura muscolare e che per questo motivo non sarà della partita. Un vero peccato, perché si stava allenando molto bene» spiega Juric. Lasagna mi sembra abbia già fatto buoni passi in avanti in allenamento, poi in partita ovviamente tutto è diverso. Contro l’Udinese c’erano pochi spazi e non era la situazione ideale per lui, ma allenamento dopo allenamento sta mostrando attitudini e qualità molto interessanti».

«Sturaro e Vieira non sono pronti per giocare dall’inizio. Accanto a Tameze può giocare Ilic, che la scorsa settimana quando è subentrato ha fatto bene, ma anche Barak, che però preferisco utilizzare più avanti per avere maggiore compattezza e legare i reparti» prosegue. Ancora molto c’è da migliorare secondo l’allenatore. «Nelle ultime due partite non abbiamo fatto bene, laddove invece c’erano i presupposti per migliorare ancora come qualità delle prestazioni. Le partite si possono perdere, ma soprattutto nei primi tempi avremmo dovuto fare meglio. È tornato il momento di badare al sodo, di essere massimamente concreti».

«A Roma e Udine non ci siamo mossi bene difensivamente e abbiamo commesso alcuni errori di troppo. Stiamo lavorando sulla concentrazione e sul ritrovare la massima determinazione nel non subire gol» conclude rivolgendo un pensiero ad Andrea Gresele. «È stata davvero una brutta notizia. Noi siamo molto legati alla Primavera, che ci dà spesso una mano e si unisce ai nostri allenamenti. Li conosciamo tutti benissimo, poi Andrea è un ragazzo splendido, gli vogliamo tutti bene ed è pure un bravo giocatore. Ma adesso la cosa più importante è che esca il prima possibile da questa situazione così delicata».

I 22 convocati gialloblù 

1 Silvestri
Dimarco
4 Veloso
6 Lovato
7 Barák
8 Lazović
13 Udogie
14 Ilić
15 Çetin
16 Terracciano
21 Günter
22 Berardi
23 Magnani
25 Pandur
26 Vieira
33 Sturaro
36 Amione
40 Bessa
45 Yeboah
61 Tameze
90 Colley
92 Lasagna

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP

OPPURE CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM