Software SIO, domani il collaudo: I sindacati: «Chiediamo una proroga»

Cisl FP e Uil FPL di Verona hanno inviato alla Direzione Generali di AOUI, Azienda Zero e all’Area Sanità, Sociale della Regione Veneto la richiesta di non procedere al collaudo del SIO previsto per domani, 30 settembre.

Stefano Gottardi e Giovanni Zanini
Stefano Gottardi e Giovanni Zanini

Le Segreterie di Cisl FP e Uil FPL di Verona, visti i numerosi punti/criticità ancora da risolvere riguardo il Sistema Informativo Ospedaliero (SIO) e, «consapevoli che non saranno sistemati entro il termine di domani, 30 settembre», hanno «inviato alla Direzione Generali di AOUI, Azienda Zero e all’Area Sanità, Sociale della Regione Veneto la richiesta di non procedere al collaudo del SIO previsto per tale data».

LEGGI LE ULTIME NEWS

Consapevoli che «molto del lavoro deve ancora essere svolto», hanno dunque chiesto di «continuare il monitoraggio del superamento delle criticità segnate per poter fornire il massimo impegno nella risoluzione delle criticità».

Dell’eventuale proroga di questa scadenza si era parlato anche durante l’incontro del 6 settembre scorso tra i sindacati e Azienda Zero. «Abbiamo subito parlato della giornata del 30 settembre: questa doveva infatti essere la data certa del collaudo ma che invece non sarà così. L’intervallo di tempo che spaventava il personale, quindi, non sarà così stringente. Al momento il sistema non è stato né collaudato né pagato, quindi in caso fosse necessario il termine del 30 settembre sarà del tutto prorogabile», era quanto riportato da Giovanni Zanini ai nostri microfoni. Sembra quindi che i timori siano confermati: al 30 settembre, secondo i sindacati, il sistema operativo non è ancora pronto a partire.

In merito al software, avevamo fatto il punto anche con Francesca Palladini, dirigente medico della Direzione medica ospedaliera dell’AOUI Verona, che aveva affermato che «l’Azienda ospedaliera è costantemente impegnata per il perfezionamento del software».

LEGGI ANCHE: Dopo il voto: chi ride e chi piange in provincia di Verona