Software SIO, buon esito dall’incontro tra sindacati e Azienda Zero

Si è svolto questa mattina l'incontro tra le sigle UIL FPL e CISL FP, convocate da Azienda Zero per un dialogo relativo ai disservizi causati dal software SIO. Tra i punti principali, maggiore impegno da parte dell'azienda ospedaliera e coinvolgimento dei sindacati nel monitoraggio delle criticità da risolvere.

Stefano Gottardi e Giovanni Zanini
Stefano Gottardi e Giovanni Zanini
New call-to-action

Dopo la conferenza stampa congiunta dello scorso 28 agosto, in cui UIL FP e CISL FP guidate rispettivamente da Stefano Gottardi e Giovanni Zanini hanno lanciato – a differenza di altri sindacati – un messaggio di apertura e dialogo nei confronti della Regione, le due sigle sindacali sono state convocate a un tavolo di confronto con Azienda Zero.

La conferma l’hanno data proprio Gottardi e Zanini intervenendo a Squadra che Vince, il programma di approfondimento di Radio Adige TV.

Guarda l’intervista

LEGGI ANCHE: Arresto cardiaco in strada a Verona: rianimato con il 118 al telefono

L’esito dell’incontro

A raccontare l’esito dell’incontro sono i sindacati stessi. «Siamo entrati ringraziando la Regione per la disponibilità, che a sua volta ci ha ringraziati per la modalità che abbiamo adottato nella gestione della situazione, scegliendo la via del dialogo e della collaborazione. Abbiamo chiesto subito quale fosse, da un punto di vista regionale, il mandato del dottor Toniolo. Lui ci ha riferito di essere l’interlocutore della Regione e di raccogliere le nostre esigenze e il percorso che vogliamo fare insieme per poi riportare il tutto a livello regionale», ha raccontato Zanini.

La data del collaudo non sarà necessariamente il 30 settembre

«Abbiamo subito parlato della giornata del 30 settembre: questa doveva infatti essere la data certa del collaudo ma che invece non sarà così. L’intervallo di tempo che spaventava il personale, quindi, non sarà così stringente. Al momento il sistema non è stato né collaudato né pagato, quindi in caso fosse necessario il termine del 30 settembre sarà del tutto prorogabile».

CISL e UIL coinvolte nella valutazione dei miglioramenti

«Il secondo punto importante riguarda il fatto di avere come interlocutore noi, in qualità di organizzazioni sindacali, per la valutazione dei miglioramenti sul SIO. Ciò comporta una lista di non conformità di 64 punti che verranno condivisi. Quindi i rilevamenti non verranno più effettuati soltanto dall’Azienda e dal SIO, ma anche da CISL e UIL. Monitoreremo quindi questa lista, dando il nostro contributo per la soluzione delle problematiche».

LEGGI ANCHE: Parte lo sviluppo della Marangona: a breve l’accordo

Impegno maggiore

«È stato inoltre garantito un impegno maggiore da parte dello staff dell’azienda ospedaliera, da Azienda Zero e Arsenal, per consentire la risoluzione di ulteriori criticità riscontrate. Infine, con l’incontro del direttore generale Callisto Bravi con l’Azienda SIO, verrà richiesta un’implementazione delle competenze informatiche. Ciò comporta un impegno che viaggia da entrambe le parti».

Ristoro economico

«Per quanto riguarda il ristoro economico per il disagio procurato ai lavoratori e alle lavoratrici, non avendo mandato di gestire la parte economica, Toniolo ha preso in carico la nostra richiesta per portarla alle sedi competenti in Regione. Venerdì ci sarà quindi un primo incontro con i tecnici per iniziare a stilare settimanalmente un report contenente le migliorie messe in essere, in riferimento ai 64 punti sopracitati».

«Ci riteniamo prudenzialmente soddisfatti: abbiamo ottenuto di poter entrare nel flusso dei dati e monitorare effettivamente cosa sta succedendo», ha concluso Zanini.

LEGGI ANCHE: Verona attende il sorriso di Papa Francesco