Riaperture, cosa cambia da giugno in Veneto e a Verona

Atteso per il 7 giugno il passaggio del Veneto in "zona bianca", ma già dal 1° del mese si vedranno alcune novità. Le attività di ristorazione, in zona gialla, saranno permesse anche al chiuso.

guide center donne nella storia

Atteso per il 7 giugno il passaggio del Veneto in “zona bianca”, ma già dal 1° del mese si vedranno alcune novità. Intanto, già da domani andranno in zona bianca Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna, mentre tutte le altre regioni e province autonome sono in giallo.

Dal 1° giugno, in zona gialla, la ristorazione è consentita anche al chiuso, nel rispetto del coprifuoco e delle altre norme vigenti.

In zona gialla, dal 1° giugno 2021 all’aperto e dal 1° luglio 2021 anche al chiuso, è consentita la presenza di pubblico agli eventi e alle competizioni sportive oltre a quelli già autorizzati, esclusivamente con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi, sia per il personale.

La capienza consentita non può essere superiore al 25 per cento di quella massima autorizzata e, comunque, il numero massimo di
spettatori non può essere superiore a mille per impianti all’aperto e a 500 per impianti al chiuso.

LEGGI ANCHE: Cattolica Assicurazioni, arriva l’Opa volontaria totalitaria di Generali

Oltre il 1° giugno

Dal 15 giugno 2021, in zona gialla, sono consentite le attività dei parchi tematici e di divertimento.

Dal 15 giugno 2021, inoltre, in zona gialla, sono consentite le feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose, anche al chiuso, nel rispetto di protocolli e linee guida.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Coprifuoco

In zona bianca non è previsto il coprifuoco. Per quanto riguarda la zona gialla, invece, dal 7 giugno al 20 giugno 2021, il coprifuoco inizia alle 24 e termina alle 5 del giorno successivo. Dal 21 giugno il coprifuoco, anche in zona gialla, non sarà più in vigore.

Pronte comunque anche le deroghe. Secondo il decreto legge del 18 maggio, tra l’altro, «Con ordinanza del Ministro della salute possono essere stabiliti limiti orari agli spostamenti diversi da quelli di cui ai commi 1 e 2 (gli orari del coprifuoco, ndr) per eventi di particolare rilevanza». Tale fattispecie, a Verona, è stata applicata per il concerto del 5 giugno con Il Volo che inaugurerà la stagione dell’Arena. Per quella sera, chi avrà il biglietto con sé, potrà rincasare entro le ore 2 del 6 giugno.

LEGGI ANCHE: Un “Patto d’acciaio” contro la discarica a Sorgà

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM