Paolini, ora l’accusa è di omicidio stradale

Non più lesioni gravissime ma omicidio stradale. Questa l’accusa, che si è inasprita, per l’attore Marco Paolini che ha provocato l’incidente di martedì scorso in A4, tra Verona sud e Verona est.

Si aggrava la posizione dell’attore Marco Paolini. Dopo la notizia di ieri sera riguardo la morte di una delle due donne rimaste coinvolte nell’incidente di martedì in A4, Alessandra Lighezzolo, l’attore bellunese non sarà più incolpato di lesioni gravissime, bensì di omicidio stradale.

Stando a quanto riportato dal Corriere della Sera, che ha intervistato Federico Bonsembiante, produttore di Paolini, l’attore sarebbe devastato e non avrebbe più proferito parola dopo l’incidente. Anche la moglie di Paolini avrebbe cercato di contattare la famiglia della Lighezzolo per star loro vicino, ma senza ricevere risposta.