Alessandra non ce l’ha fatta. Dichiarato ufficialmente il decesso

Dopo sei ore di valutazioni mediche, la commissione riunitasi alle ore 14 di ieri per accertare la morte celebrale di Alessandra Lighezzolo, alle ore 20 ha sciolto il riserbo e ha dichiarato ufficialmente morta la donna.

Titolare di un negozio di bambini ad Arzignano, la signora Lighezzolo era molto conosciuta in paese, tra le rappresentanti più attive nella Confcommercio locale. Lascia il marito Massimo e due figli. Uno di questi, dalle pagine del Corriere, attacca l’attore Marco Paolini, ora indagato per omicidio stradale, per il fatto che finora stia parlando solo con i media. Già mercoledì scorso, però, la moglie di Paolini, Michela Signori, aveva tentato di raggiungere la famiglia della vittima in ospedale, ma non riuscendo a mettersi in contatto, ha rinunciato.

L’attore bellunese, che fin dai primi interrogatori aveva ammesso le proprie responsabilità, ha dichiarato di essere devastato, tanto da non riuscire a parlare.

Tutti gli spettacoli previsti per la settimana sono stati cancellati e anche l’intera stagione artistica per Paolini sembra essere terminata.