“L’Italia si-cura con il lavoro”, il messaggio dei sindacati

I Segretari Generali di Cgil Cisl e Uil Verona si esprimono in merito all'iniziativa di celebrazione del Primo Maggio, dal nome "L'Italia si-cura con il lavoro", tenutasi ieri mattina in Piazza Bra.

Primo maggio CGIL Verona
Un momento dell'iniziativa di ieri. Dalla pagina Facebook di CGIL Verona.

I Segretari Generali di Cgil Cisl e Uil Verona inviano una nota stampa sull’iniziativa di celebrazione del Primo Maggio, dal nome “L’Italia si-cura con il lavoro”, tenutasi ieri mattina in Piazza Bra. 

LEGGI LE ULTIME NEWS

«Il territorio veronese ha pagato e continua a pagare un prezzo molto elevato alla crisi, dovuto sia alla struttura della sua economia, che vede ampi settori particolarmente esposti alla congiuntura economica, come il turismo, sia ai punti deboli del sistema socio-assistenziale territoriale che la pandemia ha portato in evidenza».

Leggi anche: Festa dei lavoratori, le Acli di Verona lanciano un messaggio di speranza

«La ripartenza che chiediamo non è, dunque, di un generico ritorno alla normalità del passato, ma di un rilancio degli investimenti in grado di creare lavoro buono, stabile e qualificato; correggere i divari di opportunità e di trattamento che penalizzano giovani e donne; e che ci consenta di imboccare con decisione la transizione ecologica e dell’innovazione di cui si parla da anni».

«Dobbiamo fare tesoro della dura lezione inferta dalla pandemia, estendendo a tutti i lavoratori e le lavoratrici le reti di protezioni sociale contro le crisi, combattere la precarietà e assicurare a ciascun cittadino un livello di assistenza e di cura allineato ai migliori standard europei. I banchi di prova del rilancio oggi sono il Recovery Fund e la campagna di vaccinazioni, ma è indispensabile che tutti, a partire dai Comuni con le loro aziende partecipate, si facciano interpreti del cambiamento che il Paese attende e di cui ha bisogno».

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM