Giornata della Memoria, Israel: «Interiorizzare la storia per non ripeterla»

Roberto Israel, Consigliere Nazionale dell’Associazione Figli della Shoah e referente per Verona, illustra ai nostri microfoni le iniziative per la Giornata della Memoria. Commenta poi con rammarico il volantino di matrice neofascista comparso nelle scorse ore nel quartiere di Borgo Trento.

Roberto Israel
Roberto Israel

Giornata della Memoria, l’importanza di non dimenticare

Roberto Israel, Consigliere Nazionale dell’Associazione Figli della Shoah e referente per Verona, illustra ai nostri microfoni le iniziative per la Giornata della Memoria. Commenta poi con rammarico il volantino di matrice neofascista comparso nelle scorse ore nel quartiere di Borgo Trento.

Come ogni anno a Verona è stato posizionato il vagone della memoria, ma la novità del 2022 è che verranno anche inaugurate le prime pietre d’inciampo della città dedicate a Gilda Forti e a Tullio Baseni, due ebrei arrestati e internati nei lager nazisti nel novembre 1944.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Carro della memoria Giornata della Memoria Piazza Bra
Il Carro della memoria in Piazza Bra

La posatura delle pietre

«La data di posatura delle pietre non è ancora stata definita – afferma Israel -. I tempi si sono allungati per intoppi burocratici. Questa idea è stata portata avanti dalle studentesse e dagli studenti del liceo Fracastoro e Maffei, che hanno seguito un’indagine approfondita nei documenti dello stato su queste due persone, nostre concittadine».

«Questo lavoro è andato avanti per quasi due anni. Abbiamo cercato negli archivi di Milano e in Germania: la drammaticità di tutto questo ha portato questi ragazzi a un’attenzione enorme e alla soddisfazione di capire cos’è la storia. Non c’è modo migliore di insegnare la storia se non attraverso un ricordo che rivive. Le pietre verranno poste davanti alle abitazioni di Gilda e Tullio, in via Duomo e vicolo Stella, indicativamente tra aprile e maggio», aggiunge il Consigliere.

volantino palestra fascismo arcobaleno nero

Il volantino neofascista a Borgo Trento. «Aberrante»

In merito al pamphlet comparso nelle scorse ore nelle cassette postali dei cittadini di Borgo Trento, commenta: «Ho ricevuto stamattina l’informazione di questo volantino, ce l’ho proprio qui davanti. È aberrante, soprattutto per il linguaggio usato, frasi tristemente famose pronunciate nei vari convegni del duce. Non può e non deve venire scambiata per una ragazzata».

A Livorno un altro caso di antisemitismo

«Questo episodio va sommato a un altro evento, accaduto sempre in questi giorni, domenica scorsa, a Venturina, in provincia di Livorno. Due ragazzine di 15 anni hanno individuato un loro coetaneo di 12 anni nel parco e gli hanno urlato “tu devi stare zitto perché sei un ebreo”. Questo ragazzo, di famiglia ebraica, in questo momento è a casa in stato di choc. Lo hanno anche strattonato, gli hanno sputato addosso. L’Unione Comunità Ebraiche Italiane ha istituito un forum dove ognuno può e mandare un messaggio di cordoglio a questo ragazzo. Non è noto, come giusto che sia, il suo nome, ma gli verrà recapitata tutta la solidarietà del web perché in questo momento, dal punto di vista morale, la situazione non è per nulla piacevole».

«Episodi di questo tipo sono capitati anche a me quando ero giovane. Le istituzioni devono subito prendere le distanze e condannare questi episodi».

Il 30 gennaio Mario Palmieri legge Anna Frank e Primo Levi

Il 30 gennaio è prevista un’iniziativa patrocinata dal Comune in Gran Guardia. «Abbiamo presentato un gruppo teatrale con la regia di Mario Palmieri. Quest’ultimo porterà un monologo fatto di citazioni tratte da libri e figure importanti che hanno vissuto l’Olocausto, come Anna Frank e Primo Levi. La memoria è importante per il futuro dei giovani. La memoria non è ricordare una data e un fatto: è approfondire ciò che è successo, interiorizzarlo e comprendere che non può più succedere».

Guarda l’intervista su Radio Adige Tv

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM