Posata la prima pietra di “Casa Abeo Alloggi”, ospiterà le famiglie dei piccoli trapiantati

Cerimonia della posa della prima pietra questa mattina per Casa Abeo Alloggi, il nuovo progetto dell'associazione veronese per l'accoglienza delle famiglie dei piccoli pazienti in cura all'ospedale di Borgo Trento.

Inaugurazione Casa Abeo Alloggi Verona Borgo Trento

Casa Abeo Alloggi diventa realtà

Oggi, mercoledì 27 ottobre, a Villa Fantelli – Casa Abeo, è stata posata simbolicamente la prima pietra che darà inizio alla costruzione degli alloggi dedicati ai bambini e alle loro famiglie.

Il progetto “Casa Abeo Alloggi” s’inserisce nella visione di ABEO di occuparsi e preoccuparsi totalmente dei suoi piccoli assistiti e dei loro familiari. Prevede la realizzazione di una nuova struttura immersa nel verde, nell’area di pertinenza di Villa Fantelli.

Il progetto è stato studiato per ricavare sei miniappartamenti, ognuno indipendente, e un piccolo giardino dedicato. In essi saranno ospitate le famiglie dei piccoli pazienti trapiantati, secondo le garanzie di igiene e sicurezza previste dalle nuove normative europee in tema di sanità.

Questi piccoli pazienti, affetti da gravi patologie e provenienti da tutta Italia e dall’estero, sono in cura presso il Reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’ospedale di Borgo Trento e necessitano di settimane o mesi di terapie.

Casa Abeo Alloggi è totalmente finanziato dall’Associazione, grazie ai benefattori, alle istituzioni e ai volontari che ci accompagnano con il cuore alla realizzazione di questo ambizioso progetto.

Questo progetto segue infatti la realizzazione di Casa Abeo, Villa Fantelli, terminata nel 2019, della cui ristrutturazione ABEO si è occupata interamente, grazie alle raccolte fondi organizzate.

Inaugurazione Casa Abeo Alloggi Verona Borgo Trento

«Con immenso orgoglio siamo oggi a posare simbolicamente la prima pietra che darà la possibilità di realizzare gli alloggi destinati ai nostri piccoli pazienti e alle loro famiglie. Ciò si è reso possibile grazie alle donazioni che ci sono state fatte. Una particolare menzione va sicuramente al nostro Prefetto Cafagna, che si è prodigato in una raccolta fondi e al lascito della famiglia Pelloso Vallarsa Scartozzoni» ha affermato Pietro Battistoni, Presidente Associazione ABEO Onlus Verona.

«Abeo, forte del rapporto esclusivo con il Reparto di Oncoematologia Pediatrica ma soprattutto con l’Azienda Ospedaliera Integrata di Verona, è una realtà in continuo divenire, con la possibilità di abbracciare nuovi progetti rivolti alla cura e alla tutela dei nostri piccoli assistiti come la Fattoria Didattica Sociale e Terapeutica e un altro progetto di cui vi sveleremo i dettagli a breve» continua Battistoni.

«Siamo davvero felici di condividere questo importante traguardo con la Regione Veneto, con la città di Verona, con tutta l’Azienda Ospedaliera Integrata di Verona e in particolare con il Reparto di Oncoematologia Pediatrica, con le istituzioni e con tutti i singoli cittadini che con un piccolo gesto di solidarietà hanno reso possibile questo nostro grande sogno, che oggi diventa realtà».

Il Prefetto di Verona Donato Giovanni Cafagna aggiunge: «Prende oggi vita un altro progetto di ABEO, pensato per aiutare i bambini e le loro famiglie, che cercano a Verona non solo cure, ma anche accoglienza e calore. Voglio ringraziare di questo l’Associazione e il suo presidente e tutti coloro che hanno contribuito con generosità, partecipando, nel dicembre 2019, alla serata-evento “Insieme a Natale per un dono prezioso”, organizzata in Prefettura per promuovere una raccolta di fondi, destinata alla realizzazione di questa preziosa opera».

Il sindaco di Verona, Federico Sboarina, interviene: «Due giorni fa abbiamo accolto due piccoli afghani, ieri purtroppo la tragica morte di due bambine. Una notizia che ha sconvolto la nostra comunità perché Verona è una città attenta ai bisogni dei più piccoli e a misura di bambino. Questi obiettivi sono stati raggiunti anche grazie ad Abeo, che sta facendo moltissimo per i bambini, affetti da patologie oncologiche, e le loro famiglie. Un impegno insostituibile per il quale siamo veramente grati e che tutti i cittadini riconoscono. Senza Abeo la nostra città sarebbe meno ricca di valori e di soluzioni concrete. Oggi, l’avvio di una nuova opera segna un altro momento importante per tutti».

La Vicepresidente della Regione Veneto Elisa de Berti prosegue: «A maggio, quando ci siamo trovati per vedere solo una prima bozza degli alloggi, la posa della prima pietra sembrava un sogno. Oggi, invece, questo progetto è realtà. Un ringraziamento doveroso al Presidente di Abeo Piero Battistoni e a tutto il gruppo che quotidianamente si occupa della gestione e dell’organizzazione dell’associazione e dell’ospitalità dei bambini e le famiglie. Dare loro un alloggio accanto all’ospedale durante il periodo delle cure, rappresenta sicuramente un grande supporto».

Il professor Franchi, Direttore dell’U.O.C di Ginecologia e Ostetricia dell’Ospedale della Donna e del Bambino, AOUI Verona, interviene: «Rinnovo la stima e il rapporto di collaborazione con Abeo, che si è instaurato ormai da decenni e che continuerà anche nel futuro. Porto i saluti della Direzione Generale dell’Azienda Ospedaliera Integrata, nella persona del dott. Bravi e auguro ad Abeo di ottenere grandi risultati».

LEGGI LE ULTIME NEWS

Casa Abeo Verona

Cos’è Abeo

ABEO ODV Onlus VERONA – Associazione Bambino Emopatico Oncologico è l’associazione di riferimento per la raccolta di fondi destinati al Reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Donna-Bambino di Verona.

ABEO – ODV ONLUS è un’organizzazione non lucrativa iscritta nel registro regionale degli organismi di volontariato che nasce nel 1988 per iniziativa di alcuni genitori.

Da gennaio 1993 ABEO focalizza la sua attività a favore dei bambini emopatici oncologici, affetti cioè da tumori solidi e leucemie o da malattie ematologiche croniche non maligne. ABEO è l’Associazione di riferimento per il Reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Donna Bambino di Borgo Trento a Verona per il quale svolge attività di raccolta fondi e di sostegno alle famiglie di bambini affetti da tumori solidi e leucemie.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM