Car fluff a Sorgà, Guarda: «La Regione non abbandoni i comuni coinvolti»

La consigliera regionale Cristina Guarda riprende il tema della discarica di car fluff a Sorgà e chiede «una strategia regionale sul car fluff».

Cristina Guarda, consigliera regionale Europa Verde Car fluff Sorgà
Cristina Guarda, consigliera regionale Europa Verde. Foto dalla pagina Facebook di Cristina Guarda

La consigliera regionale Cristina Guarda, di Europa Verde, riprende il tema della discarica di car fluff a Sorgà, in provincia di Verona: «Non possiamo far ricadere sui comuni coinvolti le conseguenze di una decisione dal forte impatto ambientale. Spetta almeno alla Regione, con le proprie competenze in materia di rifiuti, muoversi alla ricerca di buone pratiche e sollecitare l’intervento del Governo per risolvere un problema che è nazionale e mondiale».

«Il rischio di ritrovarsi nuove richieste di autorizzazioni per discariche di Car Fluff è ancora reale» dice Guarda.

LEGGI ANCHE: Dieci comuni contrari alla discarica di “Car fluff” a Sorgà

«Ecco perché è urgente dare seguito alla proposta di Europa Verde, accolta durante l’approvazione del Documento di economia e finanza regionale, e investire in ricerca a favore della gestione del materiale che deriva dalla frantumazione delle autovetture, detto car fluff. L’obiettivo riciclo completo delle auto è prioritario, perché oggi in Italia invece questo scarto finisce prevalentemente in discarica. Nel caso di Sorgà, essendo area agricola, l’impatto sarebbe devastante» aggiunge l’esponente di Europa Verde.

LEGGI ANCHE: “Car fluff” a Sorgà, preoccupati anche gli agricoltori

«Non a caso anche alcune amministrazioni comunali lombarde, che si trovano a poca distanza dalla discarica di Sorgà, si sono fatte sentire scrivendo una lettera al governatore Zaia per chiedere di bloccare il progetto rilevandone, con osservazioni taglienti, i rischi. Lo spirito di squadra fra Sorgà e i vicini mantovani ha fatto fare marcia indietro all’azienda proponente, per ora».

«Non sprechiamo tempo: ora definiamo una strategia regionale sul car fluff, che deve salvaguardare i Comuni dalla solitudine» conclude Guarda.

L’INTERVISTA a Barini di “No Car Fluff Sorgà”

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM