Aggressione coppia gay. Denunciato il responsabile

Denunciato per lesioni il ragazzo che l’11 agosto scorso aveva deriso e aggredito due coniugi omosessuali che camminavano mano nella mano in Piazza Brà. Il giovane, appena 21 anni, è di origine rumena ma residente in Italia e a suo carico erano presenti già numerosi precedenti per minacce, lesioni, bullismo e rissa.

Ci sono voluti circa dieci giorni, ma alla fine il colpevole è stato trovato. Ora il ragazzo che lo scorso 11 agosto, insieme ad un gruppo di amici, ha deriso e aggredito una coppia di coniugi omosessuali in Piazza Brà ha un volto. Si tratta di un giovane di 21 anni di origine rumena ma residente in Italia che, stando alla ricostruzione della Digos scaligera, dopo aver provocato la coppia insieme ad altri ragazzi sulle scalinate della Gran Guardia, ha raggiunto i due e ha colpito una delle vittime con uno schiaffo in pieno volto.

Le indagini, condotte in collaborazione con gli operatori di volante, hanno quindi rintracciato il ragazzo, sulle cui spalle gravavano già numerosi precedenti di polizia per minacce, lesioni personali in ambito bullismo, ingiuria, estorsione e rissa. Ora il giovane è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di lesioni. Al vaglio anche il comportamento degli altri ragazzi del gruppo, tutti identificati, incensurati e mai evidenziatisi, come l’aggressore, sotto il profilo politico.

Sabato scorso, dopo diverse prese di posizione politiche e parole solidarietà da parte di alcune associazioni veronesi, si era anche svolta la manifestazione “Mano nella mano contro l’omofobia“.