Wine2wine, ieri ospite Teresa Bellanova

Si è svolto ieri l'international summit di apertura di wine2wine. Ospite la ministra Teresa Bellanova, che ha annunciato l’esigenza di un nuovo progetto organico di sviluppo dell'intera filiera vitivinicola italiana, idea accolta positivamente dal direttore generale di Veronafiere Giovanni Mantovani.

Teresa-Bellanova_Ennevifoto
La ministra alle Politiche agricole Teresa Bellanova. Ennevi Foto

«Veronafiere, con Vinitaly, è a disposizione per favorire il grande cambiamento del settore vitivinicolo annunciato oggi a wine2wine dalla ministra delle Politiche agricole, Teresa Bellanova. La strategia per attuare l’immediato rilancio del comparto a cui ha fatto riferimento la ministra, ci trova allineati e pronti a favorire la filiera sul piano del business e della ripartenza sui mercati internazionali». Lo ha detto ieri, a margine del summit internazionale di apertura di wine2wine, il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani relativamente all’intervento conclusivo della ministra alle Politiche agricole, Teresa Bellanova.

«Ci ha fatto particolarmente piacere – ha aggiunto Mantovani – il pragmatismo della ministra nell’affrontare i temi urgenti determinati dalla crisi pandemica: dall’ormai prossima convocazione del tavolo specifico sul vino nell’ambito del Patto per l’export agli obiettivi di potenziare la promozione del prodotto enologico italiano, quanto mai necessaria in questa fase congiunturale, nei Piani nazionali di sostegno e nell’Ocm. In questi mesi difficili per il sistema fieristico, Vinitaly sta investendo risorse proprie per favorire al meglio la ripartenza del settore attraverso analisi, contatti continuativi con il trade e numerosi eventi in programmati all’estero, come Wine to Asia, la nostra prima fiera in presenza dedicata al comparto che si chiude oggi in Cina. Wine2wine in formato digitale – ha concluso – dimostra che non abbiamo spento i motori e che saremo i primi alleati nella strategia annunciata per il vino italiano».

Leggi anche: Crisi settore fieristico, Mantovani: «Lavoriamo al rilancio»

Bellanova ha annunciato l’esigenza di un nuovo progetto organico di sviluppo dell’intera filiera vitivinicola italiana. Per la ministra si dovrà contare, ad esempio, sulle risorse (potenziate) destinate all’Ocm Promozione, sulla transizione alla certificazione sostenibile anche in chiave competitiva, sui piani nazionali di sostegno, sulla digitalizzazione e sull’ausilio di analisi e ricerche specifiche sui mercati target.

Fino al 24 novembre, a wine2wine il settore vitivinicolo, le istituzioni, il mondo associativo e la stampa specializzata si incontrano online sulla nuova piattaforma Veronafiere Plus (VF+): quattro giornate di confronto con oltre settanta appuntamenti in programma, per interrogarsi sugli effetti del Covid sul comparto, ma soprattutto per individuare soluzioni e ripartire.