La Provincia di Verona aderisce all’aumento di capitale del Catullo

Approvato all’unanimità dal Consiglio Provinciale il rafforzamento patrimoniale del Catullo per quasi 3 milioni e l’acquisto di eventuali quote inoptate per 400mila euro.

Flavio Pasini - Presidente Provincia di Verona
Flavio Pasini, Presidente Provincia di Verona

Il Consiglio Provinciale di Verona ha approvato all’unanimità questo pomeriggio, giovedì 26 ottobre, l’adesione all’operazione di rafforzamento patrimoniale della società Aeroporto Valerio Catullo di Verona.

La delibera formalizza l’adesione della Provincia a quanto deciso nell’assemblea straordinaria dei soci dello scalo convocata a settembre.

Dopo la variazione di bilancio già approvata dal Palazzo Scaligero in un precedente Consiglio, l’Ente, con la delibera odierna, aderisce formalmente al rafforzamento per la propria quota parte (9,91% dell’Aeroporto) per 2,997 milioni di euro. Inoltre, nello stesso documento, la Provincia ha espresso l’intenzione di esercitare il diritto di prelazione, in relazione a eventuali azioni inoptate da altri soci, per un massimo di ulteriori 400mila euro.

LEGGI ANCHE: Meloni a Veronafiere, elogio al Made in Italy

«L’aeroporto Catullo è strategico in una visione presente e futura, dove Verona e i territori vicini devono restare centrali nell’ambito della mobilità di persone e merci, in Italia e all’estero – afferma il Presidente Flavio Pasini –. Mantenere una maggioranza pubblica vuol dire a mio avviso garantire un interesse diffuso, che tenga profondamente in considerazione gli aspetti economici e commerciali ma ponga lo sviluppo del territorio quale obbiettivo primario».

LEGGI ANCHE: Collegamento stazione-Catullo: il progetto vola a Roma

Trasporto pubblico locale

Il Consiglio ha infine approvato, al pari di quanto già fatto dai Comuni di Verona e Legnago nei mesi scorsi, la revoca della procedura di gara per l’individuazione dei concessionari dei servizi di trasporto pubblico locale e gli indirizzi per l’avvio di una nuova procedura di gara che tenga conto sia delle novità normative, sia delle mutate condizioni del settore in seguito alla pandemia, sia della filovia, esclusa dalla precedente procedura ma che va integrata con il resto del trasporto pubblico locale.

LEGGI ANCHE: Dramma in campo: muore 26enne fratello del calciatore del Legnago

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM