Aeroporto Catullo, approvato l’aumento di capitale da 30 milioni di euro

L’aumento di capitale sociale è stato votato all’unanimità dall'Assemblea degli Azionisti di Catullo Spa. L’obiettivo principale è il sostegno ai lavori di ampliamento del “Progetto Romeo”.

Aeroporto Catullo (Easyjet)
New call-to-action

L’Assemblea degli Azionisti di Catullo S.p.A., Società di gestione degli aeroporti di Verona e Brescia, riunitasi questa mattina, ha approvato all’unanimità l’aumento di capitale sociale di 30 milioni di euro.

«L’operazione è volta a garantire il sostegno degli investimenti in corso e di quelli previsti sulla base del piano di sviluppo degli scali di Verona e Brescia al 2032» spiega la nota della società.

In particolare, il rafforzamento del capitale della Società andrà a sostegno dei lavori di ampliamento del terminal passeggeri dell’aeroporto di Verona (cosiddetto Progetto Romeo), inaugurati a luglio 2021. L’importo della nuova infrastruttura è di circa 100 milioni di euro, comprensivo di investimenti complementari, quali l’acquisto di macchine radiogene di ultima generazione, che permetteranno ai passeggeri di effettuare le consuete procedure di controllo senza più la necessità di estrarre oggetti elettronici e liquidi dal bagaglio a mano, nonché la sala vip.

«I lavori del Progetto Romeo stanno procedendo, è terminata la costruzione dei tre torrini d’imbarco e dei relativi pontili in acciaio e vetro, mentre è in fase di completamento il blocco di collegamento tra le nuove aree partenze e arrivi» si legge nel comunicato.

I soci avranno 45 giorni di tempo per aderire all’aumento di capitale, a partire dalla data di deposito dell’avviso di offerta in opzione presso il Registro delle Imprese. Il versamento alla società Catullo delle quote di adesione, definite pro quota, dovrà invece essere effettuato entro il prossimo 30 novembre.

LEGGI ANCHE: Ztl a Verona: si alza la tensione contro il piano del Comune

Il Catullo, tema di discussione

La situazione dell’aeroporto veronese è stata al centro del tema del giorno della nostra testata lo scorso lunedì. Sono passati infatti pochi mesi dalla decisione di Fondazione Cariverona di vendere le quote detenute nella società dell’aeroporto Catullo e quindi uscire dall’azionariato dello scalo veronese. Una scelta che deriva dalla mancata sintonia con gli altri soci dopo il recente rinnovo delle cariche.

All’inizio dell’estate, infatti, l’assemblea degli azionisti di Catullo S.p.A., Società di gestione degli aeroporti di Verona e Brescia, ha nominato il nuovo consiglio di amministrazione, confermando Paolo Arena alla presidenza.

L’ex ad Monica Scarpa rimane come consigliera, mentre la nuova è Alessandra Bonetti. Entrambe sono in quota Save, la società presieduta da Enrico Marchi, che controlla gli aeroporti di Venezia e Treviso, il 48,32% dell’aeroporto belga di Charleroi e (ad oggi) il 43,46% del Catullo.

LEGGI ANCHE: Case di riposo, Bozza: «Dati impietosi». Bigon: «Necessaria riforma»

Il commento del Presidente della Provincia Pasini

Di seguito la dichiarazione di Flavio Pasini, Presidente della Provincia di Verona, intervenuto oggi all’Assemblea straordinaria dell’Aeroporto Valerio Catullo per l’approvazione dell’operazione di rafforzamento patrimoniale.

«I Soci presenti in Assemblea, con una rappresentanza superiore al 99% delle quote, hanno votato all’unanimità per l’aumento di capitale – sottolinea il Presidente Pasini –. È un risultato in cui abbiamo creduto e che ci ha spinti, come Provincia di Verona, a convocare, in accordo con gli altri Soci pubblici, alcuni incontri nelle scorse settimane per confrontarci e approfondire il tema prima dell’Assemblea di oggi».

«Questa adesione non ha soltanto un valore economico, ma esprime con forza una visione per l’Aeroporto Catullo che ha e deve mantenere tra i propri principi quello dell’interesse dei cittadini e delle imprese dei territori di riferimento dei Soci».

Flavio Pasini - Presidente Provincia di Verona
Flavio Pasini, Presidente Provincia di Verona

LEGGI ANCHE: La “villa rotante” torna a muoversi: idee e progetti per il suo futuro

Aeroporto Catullo: il Consiglio di amministrazione

Il Consiglio di amministrazione di Aeroporto Valerio Catullo di Verona Villafranca S.p.A è composto dai seguenti membri: 

NOMINATIVOCARICA
ARENA PAOLOPresidente
DELLADIO LORENZOVice Presidente
BONETTI ALESSANDRAAmministratore Delegato
CARISANO RITA PAOLA MARIAConsigliere
SCARPA MONICAConsigliere
GIACOMAZZI DANIELEConsigliere
GAVA FABIOConsigliere
PIVA FLAVIOConsigliere
WALLNER MARCOConsigliere

LEGGI LE ULTIME NEWS