Cattolica Assicurazioni, ok dell’Ivass a spa e Generali

L'Ivass, l'authority di vigilanza sulle assicurazioni, ha approvato le modifiche statutarie deliberate lo scorso 31 luglio dall'assemblea di Cattolica e lo statuto della società per azioni.

L’Ivass, l’authority di vigilanza sulle assicurazioni, ha approvato le modifiche statutarie deliberate lo scorso 31 luglio dall’assemblea di Cattolica e il testo di statuto della società per azioni che entrerà in vigore a partire dall’1 aprile 2021.

Cattolica, si legge in una nota, ha quindi avviato le procedure per l’iscrizione dello statuto e della delibera di trasformazione in spa presso il registro delle imprese di Verona.

«Conseguentemente all’iscrizione della delibera assembleare di trasformazione in Società per Azioni, Cattolica pubblicherà le modalità di esercizio del diritto di recesso correlato alla trasformazione. Tenuto conto di quanto sopra – spiega la società –, l’operazione con Generali potrà quindi entrare nella sua fase esecutiva».

In Borsa la notizia è stata accolta con favore: il titolo avanza del 4,5% a 5,11 euro, pur restando al disotto dei 5,47 euro a cui è stato fissato il valore di esercizio del diritto di recesso.

LEGGI ANCHE: Casa Cattolica, i soci inviano diffida al CdA