WithU Verona chiude al PalaPanini la sua grande stagione

Dopo un'intensa sfida, sono stati i padroni di casa della Valsa Group Modena a spuntarla e a qualificarsi per la Semifinale.

WithU Verona
WithU Verona
New call-to-action

WithU Verona chiude il suo grande cammino in questa stagione di SuperLega 2022/2023. Al PalaPanini la battaglia è intensa, ma alla fine sono i padroni di casa della Valsa Group Modena a spuntarla e a qualificarsi per la Semifinale. Un’altra prova di sacrificio e tenacia non è bastata alla squadra di Stoytchev, che termina sì la sua avventura per quest’anno, ma che deve essere orgogliosa del percorso compiuto dall’inizio alla fine di questa lunga annata.

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

La partita

Primo set

Nello schieramento iniziale, coach Stoytchev si affida all’esperienza di capitan Raphael in cabina di regia, con la sorpresa Jensen nel ruolo di opposto. In posto quattro conferme per Mozic e Keita, mentre al centro spazio al due italiano Cortesia-Mosca, con Gaggini come libero. 

La gara si apre con il punto firmato da Jensen, alla prima da titolare in questa stagione. Il danese mette a terra anche un lungo scambio, prima del monster block di Mozic (1-4). La risposta dei padroni di casa arriva con Rinaldi, che spinge anche dai nove metri per il 5-4. Verona mantiene il vantaggio, ma Rousseax ribalta il parziale e porta avanti i suoi con un muro su Keita (8-7). Alla pipe di Rinaldi risponde proprio il numero 9 con un altro colpo da seconda linea, poi è ancora Jensen a prendersi la scena con un ace calibrato al millimetro (10-11). Verona incrementa il distacco grazie al mani-out di Keita (11-14). La truppa locale riduce il gap, ma il muro di Cortesia ridà fiato agli scaligeri. La serie in battuta di Salsi ribalta, poi Keita tira forte al servizio e timbra il 17-17. Rinaldi gioca bene con le mani del muro e spezza l’equilibrio, ma è ancora Keita a rimettere la sfida in parità (22-22). Alla fine, Modena chiude il set. 

Secondo set

Mozic rientra sul taraflex indemoniato e con una pipe da applausi dà il via alle danze. La compagine emiliana mette la faccia avanti con Sala, prima della botta di Keita da posto quattro (3-3). Verona sorpassa grazie al muro di Mozic e tenta l’allungo proprio con il martello sloveno, che appone la propria firma anche sui successivi due punti (4-7). Rapha stampa un muro su Rousseaux, prima di trasformare un secondo tocco in punto (5-11). Verona incrementa il vantaggio con il gran primo tempo di Cortesia, che vale il 7-16. I canarini recuperano un po’ di terreno, ma Verona mantiene un largo vantaggio con l’ace timbrato da Keita (11-20). Pope accorcia le distanze, poi Mozic scatena la sua forza per il 16-22. Verona regge l’urto e porta il risultato in parità, sigillando il parziale sul 18-25

Terzo set

La squadra di Giani sblocca la terza frazione con Rinaldi, ma gli ospiti rispondono subito con Cortesia, seguito da quello altrettanto vincente di Mosca (2-2). Il confronto si mantiene sui binari dell’equilibrio, che prova a spezzare Sanguinetto con un muro in zona centrale (7-5). Appena entrato, Zanotti diminuisce il distacco (9-7). Due grandi chiamate del videocheck da parte di Stoytchev portano in dote due punti agli scaligeri, che pareggiano i conti (10-10). Modena torna sopra e con Bossi si porta sul 14-12, prima di allungare con i due ace di Rinaldi (18-13). Zanotti blocca gli avversari a muro per il -4 (18-14). L’attacco modenese funziona e garantisce un largo distacco, che la WithU prova a ridurre con i due colpi a testa di Sapozhkov e Keita (23-21). La serie del maliano porta il match ai vantaggi anche con un ace (25-25). Il muro di Salsi mette fine al set (27-25). 

Quarto set

Mozic si ripresenta in campo firmando un super ace. I padroni di casa ribaltano la situazione con l’attacco di prima di Sala (4-2). Keita alza la voce a muro e rimette il punteggio in parità. Poi Mosca mette a terra un primo tempo di pregevole fattura dopo il nuovo vantaggio emiliano (6-5). Verona resta in scia grazie al diagonale vincente di Sapozhkov (9-8). Modena allunga, ma Verona non demorde e con il muro di Mozic si porta a una sola lunghezza (14-13), prima del pari trovato dallo stesso numero 19. I ragazzi di Stoytchev ritrovano continuità nel gioco e con il muro di Zanotti volano sul 15-17. Mozic colpisce d’astuzia e si guadagna il +3 (16-19). Break di Modena, che sigla il pari con il lungolinea di Rinaldi (19-19). Si gioca punto a punto, poi nel finale la spuntano i locali (25-23). 

Le parole del DS Andrea Marchesi

Le dichiarazioni del direttore sportivo Gian Andrea Marchesi al termine dell’incontro: «È stata una stagione bellissima. L’amarezza che si prova oggi arriva solo per i risultati straordinari che abbiamo raggiunto. Oggi c’è solo una cosa da fare: salutare il nostro Capitano Raphael. Un esempio, fuori e dentro il campo. Un faro che ha guidato questa squadra da quando è arrivata fino a oggi. Grazie, Raphael». 

Tabellino 

Valsa Group Modena – WithU Verona 3-1 (25-22; 18-25; 27-25; 25-23)
  • Valsa Group Modena: Bruno, Lagumdzija 2, Ngapeth, Rinaldi 22, Sanguinetti 9, Stankovic, Rossini (L), Salsi 2, Marechal, Sala 15, Rousseaux 11, Malavasi, Bossi 5, Pope 2, Gollini (L). All. Andrea Giani. 
  • WithU Verona: Raphael 2, Sapozhkov 3, Mozic 14, Keita 16, Cortesia 6, Mosca 6, Gaggini (L), Spirito, Jensen 4, Magalini, Cavalcanti, Grozdanov, Zanotti 4, Bonisoli (L). All. Radostin Stoytchev.

Arbitri: Vincenzo Carcione (1°), Gianfranco Piperata (2°), Domenica Traversa (3°)

Addetto Video Check: Fabio Pasquali

LEGGI IL VERONA SPORT
Ricevi ogni domenica i risultati del calcio dalla Serie A ai dilettanti in tempo reale!
CLICCA QUI PER RICEVERE IL VERONA SPORT