Scaligera Basket avanti 2-0 sull’Urania, ma ora si va a Milano

Seconda vittoria nella serie della Tezenis Verona sull'Urania Milano. Partita però non certo dominata. Commenta coach Ramagli: «Abbiamo smesso di difendere, a Milano sarà ancora più dura».

Scaligera Basket-Urania Milano
Scaligera Basket-Urania Milano

La Tezenis Verona conquista gara due battendo nuovamente Urania Milano con il punteggio di 81-78. Gara molto diversa dall’esordio nei playoff, con un elevato ritmo difensivo e una fisicità che nella prima gara erano mancati.

Con la seconda vittoria nella serie, i gialloblù avranno a disposizione tre match point per concludere la serie e approdare alle semifinali.

La prossima partita sarà giovedì 27 maggio alle 20.45 a Milano al PalaLido Allianz Cloud.

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

Il commento di Coach Ramagli

Al termine della gara, coach Alessandro Ramagli ha commentato: «È evidentissimo che Milano è entrata nei playoff con le modalità tipiche di questa fase soprattutto dal punto di vista difensivo. È stata una partita più equilibrata e intensa; nonostante questo siamo riusciti a costruire un vantaggio consistente di 15 punti. Poi abbiamo smesso di difendere e questo, in una gara di playoff, non possiamo permettercelo».

«Infatti, piano piano, sbagliando qualcosa di troppo soprattutto ai liberi e in avvicinamento, Milano è tornata vicina proprio perché non abbiamo avuto quella tenuta difensiva che è necessaria con pochi minuti sul cronometro e con un vantaggio significativo. Queste sono le partite dei playoff, non c’è da sorprenderci. Nessuno pensa che sia facile, io per primo non ho la presunzione di pensare questo».

«Questa è una squadra vera, l’ho detto in momenti non sospetti: quando, dopo la regular season, la differenza è di una vittoria significa che l’equilibrio esiste. Infatti questa sera l’equilibrio c’è stato. Se avessimo avuto più po’ più di tenuta difensiva nel momento in cui contava, non saremo arrivati a lasciargli il tiro del pareggio dopo un rimbalzo d’attacco e anche l’errore, dal punto di vista strategico, di fermare la palla con un fallo a 7 secondi dalla fine e avevo ancora un time out a disposizione per avanzare la rimessa».

«Però questo fa parte del gioco e delle partite di playoff, l’unica cosa che conta ora è cancellare tutto. Sappiamo di avere 3 match point a disposizione ma dobbiamo prepararci alla gara di Milano che sarà ancora più dura di questa. Ripeto, nessuno si aspettava qualcosa di diverso».

Scaligera basket ramagli
Coach Ramagli

Il tabellino

Tezenis Verona – Urania Milano 81-78 (24-21, 24-16, 23-21, 10-20)

Tezenis Verona: Phil Greene iv 22 (5/9, 4/5), Brian Sacchetti 10 (3/4, 0/1), Giovanni Pini 10 (4/8, 0/0), Francesco Candussi 9 (3/7, 1/1), Bobby ray Jones 9 (4/5, 0/1), Giovanni Tomassini 7 (0/3, 1/3), Giovanni Severini 5 (1/1, 1/2), Lorenzo Caroti 5 (0/0, 1/4), Guido Rosselli 4 (2/3, 0/3), Davide Guglielmi 0 (0/0, 0/0), Andrea Colussa 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 18
Rimbalzi: 33 8 + 25 (Giovanni Pini, Bobby ray Jones 6)
Assist: 21 (Brian Sacchetti, Giovanni Tomassini 4)

Urania Milano: Wayne Langston 21 (7/11, 1/3), Nik Raivio 18 (8/12, 0/1), Stefano Bossi 11 (1/2, 3/6), Andrea Benevelli 8 (1/1, 2/6), Giorgio Piunti 8 (1/2, 2/3), Matteo Montano 6 (0/1, 2/4), Tommaso Raspino 4 (1/6, 0/1), Daniele Pesenato 2 (1/1, 0/0), Matteo Franco 0 (0/0, 0/0), Matteo Cavallero 0 (0/0, 0/1), Vittorio Lazzari 0 (0/0, 0/0), Matteo Chiapparini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 8 / 11
Rimbalzi: 28 5 + 23 (Nik Raivio 7)
Assist: 16 (Matteo Montano 4)

LEGGI ANCHE: Litigio Juric-Sky, gli strascichi della polemica

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM