Niente da fare per la Vetrocar. Con Sis Roma è sconfitta per 17-8

Veronesi e capitoline, sconfitte in semifinale da Padova e Catania, si giocano una comunque importante terza piazza stasera alle 17 al centro natatorio di Ostia.

Foto Paul Take.

La gara

Niente da fare per la Vetrocar stasera contro la Sis Roma per il terzo posto. La gara termina 17-8 per le capitoline. Anche Lifebrain Sis Roma era stata eliminata in semifinale. Entrambe le compagini avevano portato le proprie avversarie, Padova per Verona e Catania per Roma, a gara 3.

La partita in diretta

«La partita sarà sicuramente dura – queste le parole alla vigilia del tecnico Paolo Zizza – perché conosciamo il valore della Sis. Ho già detto alla squadra che mi aspetto un piglio diverso rispetto alle ultime uscite. Vorrei che le mie ragazze giocassero con la giusta attenzione e la più grande voglia di vincere. Non possiamo disunirci alla prima difficoltà come nella terza gara di semifinale».

Leggi l’articolo: Padova vince, niente finale per la VetroCar Css

L’allenatore partenopeo si sofferma sull’importanza della fase finale nella crescita del gruppo: «Questi playoff ci servono come il pane per capire la crescita di ogni elemento e del gruppo. A Roma dovremo essere pronti a reagire nelle difficoltà e a schiacciare l’avversario nel momento più opportuno. Mercoledì abbiamo visto il video dell’ultima gara contro le laziali: pronti e via, subito 7-0 per loro. Questo però è l’ultimo impegno del campionato: dobbiamo recuperare tutte le energie per metterle in quest’ultima partita. La sirena di fine gara ci dirà il risultato, ma è importante non avere alibi».

I precedenti di questo campionato parlano di un pareggio e di una larga vittoria per Roma. Il tecnico non si sbilancia circa la formazione: «In queste partite sto dando spazio anche alle più giovani. Voglio capire molti aspetti in vista delle nostre prossime avventure. Ma, ripeto: con la Sis, che io scelga una rotazione più o meno ampia, mi interesserà soprattutto l’atteggiamento».