24 ore di Le Mans, costretto al ritiro il team dei due veronesi

C'erano due veronesi impegnati nella celebre 24 ore di Le Mans, ma la loro squadra si è dovuta ritirare per motivi tecnici.

Paolo Ruberti 24 ore di le Mans
24 ore di Le Mans 2019, l'auto del ByKolles Team. Foto dalla pagina Facebook "Paolo Ruberti Racing".

I veronesi Paolo Ruberti e Manfredi Ravetto sono due membri importanti del team ByKolles che ha partecipato alla 24 ore di Le Mans, il primo al volante e il secondo come team principal. La loro squadra è stata però costretta al ritiro nelle prime ore del mattino, dopo circa 14 ore di gara. La loro partecipazione era stata presentata qualche settimana fa in Provincia.

Problemi meccanici” è la motivazione ufficiale del ritiro, in una gara che mette a dura prova gli elementi costruttivi e i nervi dei piloti (si alternano in tre al volante, con Ruberti c’erano il francese Tom Dillmann e l’inglese Oliver Webb). Il ByKolles Racing Team gareggiava nella categoria Lmp1, la regina delle quattro classi del campionato del mondo di endurance.

Ruberti Falzi Ravetto Le Mans
Ruberti e Ravetto durante la presentazione in Provincia lo scorso maggio.

Il ritiro è arrivato ufficialmente poco dopo le 5 di questa mattina, dopo 14 ore di gara, 163 giri e 22 pit stop. Al momento il team ByKolles, sul totale dei 61 in gara, è uno degli 11 ritirati, di cui tre della categoria Lmp1.

«Ci siamo ufficialmente ritirati – è il messaggio che Ruberti ha affidato ai social – Voglio ringraziare tutto il Team ByKolles e i miei compagni di squadra Oliver Webb e Tom Dillmann per il grande impegno».

La partenza della gara, ieri alle 15: