Un pianoforte e 500 cuffie: venerdì va in scena il “concerto silenzioso”

Questo venerdì va in scena in Piazza Duomo il "Silent wifi concert": con il pianista Andrea Vizzini e l’attore Antonio Gargiulo il pubblico potrà fruire del concerto attraverso 500 cuffie.

Foto d'archivio dall'evento Silent Dante

Un concerto, ma rigorosamente silenzioso. Note e parole, infatti, risuoneranno solamente all’interno di cuffie collegate in wifi. Venerdì 10 settembre, alle ore 21, nella piazza davanti al Duomo di Verona va in scena “Silent wifi concert”, con il pianista Andrea Vizzini, ideatore del format, e l’attore Antonio Gargiulo. Ben 500 i dispositivi pronti ad essere indossati, sia da coloro che prenderanno posto nella platea, con posti distanziati, che da quanti preferiranno rimanere in piedi e girare nel raggio di mezzo chilometro dalla piazza. L’evento, realizzato dalla Gaspari Foundation, è co-organizzato con l’assessorato al Turismo, Smart City e Innovazione Tecnologica del Comune di Verona, in collaborazione con l’Ufficio Diocesano Beni Culturali di Verona.

Leggi anche: Al Parco Sigurtà due giorni dedicati al cosplay. Il saluto di Giorgio Vanni dal backstage

I brani eletti a “colonna sonora” della serata, ispirati alle suggestioni della notte (notturni, ninna nanne, danze rituali), andranno a fondersi con le partiture architettoniche e paesaggistiche della città creando un’unica, dinamica, scenografia.

La partecipazione all’evento è gratuita previa prenotazione sul sito web. Sarà necessario presentare green pass o esito del tampone negativo, oltre a un documento di identità. Dalle ore 20 si potranno ritirare le cuffie alla postazione di piazza Duomo.

L’evento è stato presentato questa mattina, in diretta streaming, dall’assessore al Turismo, Smart City e Innovazione Tecnologica Francesca Toffali, insieme al presidente della Gaspari Foundation Giuseppe Gaspari, al direttore artistico Tommaso Benciolini e a don Luciano Dalla Riva, direttore Ufficio Beni Culturali della Diocesi scaligera.

«Un concerto che avrà come valore aggiunto sia la bellezza dei nostri monumenti e chiese che l’innovazione tecnologica. Dal punto di vista musicale, questo format, restituirà una qualità del suono altissima, grazie all’utilizzo delle cuffie – ha spiegato Toffali -. Un’esperienza straordinaria non solo per le modalità di esecuzione e fruizione ma anche per il lavoro di squadra che ci ha permesso di portare questo evento a Verona, un regalo per tutta la città».

«Le musiche si fonderanno con le partiture architettoniche e paesaggistiche della nostra città creando una scenografia suggestiva, nella quale ogni spettatore potrà sentirsi parte attiva dello stesso spettacolo – ha specificato Giuseppe Gaspari -. Piazza Duomo diventerà un teatro sotto le stelle e, attraverso la tecnologia, divulgheremo la cultura in un modo diverso dal solito, volto ad attrarre anche le nuove generazioni, che sono uno dei pilastri della nostra fondazione».

«Un evento che ci darà la possibilità di dare luce a un complesso architettonico di grande pregio storico artistico, quale è la nostra Cattedrale», ha aggiunto don Luciano Dalla Riva

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv