Film Festival della Lessinia, domani la prima giornata

Avrà inizio domani la prima giornata del Film Festival della Lessinia, con la proiezione alle 21 del primo lungometraggio in gara: "Lunana: uno yak in classe", la storia della scuola più remota al mondo, sull'Hymalaia, raggiungibile solo dopo otto giorni di cammino.

L’anteprima italiana “Lunana: uno yak in classe” (Bhutan 2019) inaugura domani, venerdì 21 agosto, a Bosco Chiesanuova, il Film Festival della Lessinia

È la prima delle 28 opere cinematografiche in concorso alla ventiseiesima edizione della rassegna cinematografica internazionale dedicata a vita, storia e tradizioni in montagna. Un primo sguardo verso un orizzonte ampio che fino al 30 agosto, in dieci giorni di manifestazione, si aprirà su 40 Paesi del mondo grazie a una programmazione che quest’anno conta 63 film (tre dei quali presentati in anteprima assoluta). 

Dopo la cerimonia di apertura prevista alle 21 al Teatro Vittoria, e in diretta streaming sulle pagine social del festival, il grande schermo si illuminerà con le immagini del lungometraggio di fiction presentato fra gli altri al BFI London Film Festival e al Palm Springs International Film Festival dove si è aggiudicato il premio del pubblico. 

La telecamera del giovane regista Pawo Choyning Dorji ha raggiunto Lunana, una delle scuole elementari più remote del pianeta, sugli alti pascoli del Bhutan. Nel piccolo villaggio sull’Himalaya si arriva solo dopo otto giorni di cammino; là non ci sono elettricità o connessione internet. La scuola stessa non possiede né libri né lavagna, soltanto un placido yak che bruca nel cortile. 

Quello che pare un incubo da cui fuggire si rivelerà lentamente per Ugyen, maestro alle prime armi che sogna la carriera da cantante, una profonda lezione di vita. Girando nelle location reali, potendo contare unicamente su batterie solari e su una troupe ristretta, il regista ha tratto dalla forza spirituale del luogo il racconto di una ricerca della felicità e di senso d’appartenenza dal valore universale.

La rassegna si svolge in presenza al Teatro Vittoria e a distanza, da una sala virtuale in cui assistere on demand alla singola proiezione oppure all’intera programmazione (ad esclusione della sezione FFDL+ per bambini e ragazzi). 

La biglietteria è situata al Teatro Vittoria, in piazza Marconi 35: dal 21 al 30 agosto, dalle 10 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 23; telefono 045.7050789, e-mail biglietteria@ffdl.it. Biglietteria sala virtuale sulla piattaforma ffdl.eventive.org. Info: www.ffdl.it