Online, a settembre, la giornata della didattica

Nelle giornate del 2 e 3 settembre, gli operatori didattici coinvolti illustreranno via internet le nuove proposte previste per i periodi autunno 2020 e primavera 2021, dedicate alle scuole ma anche ai cittadini.

didattica a distanza scuola scuole calendario veneto

La Giornata della didattica torna in una nuova versione, tutta in formato on-line. Ai tempi della normalità post Covid, anche la vetrina per tutti i percorsi educativi e i progetti ideati per le scuole veronesi cambia modalità di presentazione alla cittadinanza e agli operatori.

La manifestazione, organizzata dal Comune e rivolta a insegnanti, studenti e famiglie, per la sua diciottesima edizione punta ad un formato tutto on-line. Nelle giornate del 2 e 3 settembre, gli operatori didattici coinvolti illustreranno via internet le nuove proposte previste per i periodi autunno 2020 e primavera 2021, dedicate alle scuole ma anche ai cittadini. Quest’anno è protagonista la cultura, con l’ampio ventaglio di iniziative realizzato dal settore museale. Insegnanti, studenti e famiglie interessate potranno collegarsi, ascoltare e porre domande sui percorsi e le nuove attività.

«La cultura, in ogni sua forma – dichiara l’assessore alla Cultura Francesca Briani – anche durante il periodo di lockdown non ha mai smesso di lavorare, per continuare ad offrire alla cittadinanza le tante attività proposte ogni anno. Tra queste vi sono anche le iniziative organizzate dai musei cittadini per la Giornata della didattica che, ogni anno, propone numerosi progetti per le scuole, le famiglie e i ragazzi. Lo scopo della manifestazione, infatti, è sempre stato quello di creare un’occasione di incontro e confronto tra il mondo della scuola, le istituzioni, le associazioni e le famiglie. Anche per questo, l’edizione 2020 non si ferma, e si propone alla città in una nuova veste tutta on line. A settembre, nelle giornate del 2 e 3, tutti gli interessati potranno collegarsi via internet per scoprire dagli operatori didattici coinvolti tutte le proposte previste per il prossimo autunno e per la primavera 2021».