Zelensky alle Camere: «La Russia mira a entrare in Europa. Aiutateci»

Il presidente ucraino Zelensky si è rivolto alle Camere nel suo discorso di questa mattina, chiedendo all'Italia sanzioni e pressioni più forti. Ha affermato inoltre l'intenzione della Russia di accedere all'Europa, utilizzando l'Ucraina «come cancello».

Volodymyr Zelensky, Presidente dell'Ucraina, è intervenuto in videocollegamento alla Camera dei Deputati
Volodymyr Zelensky, Presidente dell'Ucraina, è intervenuto in videocollegamento alla Camera dei Deputati

Zelensky ai parlamentari italiani: «La Russia mira a entrare in Europa. Aiutateci»

Un’ovazione ha accolto e salutato l’intervento del presidente ucraino Zelensky alle Camere riunite. Il presidente ha parlato per circa dodici minuti. Lo riporta l’Ansa.

Il discorso di Zelensky

«Caro popolo italiano, oggi ho parlato con sua Santità Papa Francesco e lui ha detto parole molto importanti. Capisco che voi desiderate la pace e vogliate difendervi. Al papa ho risposto che il nostro popolo è diventato l’esercito». Zelensky ha poi ricordato quanto l’Ucraina abbia visto il «male che porta il nemico, quanta devastazione lascia a quanto spargimento di sangue». Il presidente ucraino ha poi riconosciuto quanto l’«Italia abbia aperto il cuore e le porte» all’Ucraina. 

LEGGI LE ULTIME NEWS

Mariupol grande come Genova

«L’invasione russa sta distruggendo le famiglie. La guerra continua a devastare le città ucraine. Alcune sono completamente distrutte, come Mariupol, che aveva mezzo milione di abitanti. È grande come Genova: immaginate Genova completamente bruciata», ha aggiunto Zelensky.

«L’obiettivo è l’Europa, vogliono arrivare a voi. L’Ucraina è il cancello per l’esercito russo. La barbarie non deve entrare, però. Gli Ucraini sono stati vicini a voi durante la pandemia, vi abbiamo inviato i nostri medici e voi ci avete aiutato durante l’alluvione. Noi apprezziamo moltissimo il vostro aiuto. Ci servono altre sanzioni e pressioni».

LEGGI ANCHE: Viabilità a Verona nel weekend, auto ai parcheggi della Genovesa e dello stadio

Cresce il numero di bambini vittime del conflitto

«Una settimana fa, durante un incontro a Firenze, ho chiesto a tutti gli italiani di portare il numero 79, che era il numero di bambini uccisi. Ora quel numero è salito a 117, a causa del procrastinarsi della guerra. Con la pressione russa ci sono migliaia di feriti, centinaia di migliaia di vite distrutte, di case abbandonate. I morti sono nelle fosse comuni e nei parchi». 

Leggi anche: Ucraina, secondo Biden la Russia «valuta armi chimiche»

La replica di Draghi

«La resistenza di tutti i luoghi in cui si abbatte la ferocia del presidente Putin è eroica – ha affermato il premier Mario Draghi -. Oggi l’Ucraina non difende solo se stessa ma la nostra pace, libertà e sicurezza. Vogliamo disegnare un percorso di maggiore vicinanza dell’Ucraina all’Europa. Sarà un percorso lungo e fatto di riforme necessarie. L’Italia è al fianco dell’Ucraina in questo processo. L’Italia vuole l’Ucraina nell’Unione europea. Nel nostro Paese abbiamo congelato beni per oltre ottocento milioni di euro agli oligarchi russi vicini a Putin», ha inoltre ricordato il premier.

LEGGI ANCHE: Violenza sulle donne, in Veneto nel 2021 oltre seimila richieste a centri e sportelli

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv