Verona: picchia il cane con un bastone, la Polizia salva il pitbull

Sabato sera a Porto San Pancrazio la Polizia è intervenuta in un parco pubblico per interrompere i maltrattamenti di un 36enne ai danni del proprio cane.

Volanti - Arresto resistenza e salvataggio pitbull
I poliziotti con il pitbull "Bobi" salvato dai maltrattamenti del padrone

È accaduto sabato sera 4 settembre a Verona, nel quartiere di Porto San Pancrazio. Intorno alle 20.30 gli agenti delle Volanti sono intervenuti nei pressi di un piccolo parco di via Asiago, all’interno del quale un uomo – segnalato poco prima da una passante – stava ancora urlando e colpendo il proprio cane, utilizzando anche un bastone.

Evidentemente alterato dall’abuso di alcool, il 36enne è stato avvicinato dai poliziotti che, dopo avergli intimato più volte invano di assicurare il pitbull al guinzaglio, sono entrati nel giardinetto e sono stati, a loro volta, aggrediti. Non dal povero animale, naturalmente, ma dal padrone.

LEGGI LE ULTIME NEWS

L’uomo, che si è opposto al controllo, è finito in manette per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, deferito all’Autorità Giudiziaria per essersi rifiutato di fornire indicazioni sulla propria identità e denunciato per maltrattamento di animali.

Questa mattina, dopo la convalida dell’arresto, il giudice lo ha condannato a 5 mesi di reclusione e disposto la sospensione della pena.

L’amico a quattro zampe, Bobi, ha trascorso la notte tra le braccia dei poliziotti delle Volanti e, in attesa di trovare una famiglia disposta a prendersene cura, è stato poi affidato ai volontari del canile di Verona.

LEGGI ANCHE: 27enne trovata morta in casa a Bardolino, si indaga per omicidio

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM