Unilever, i lavoratori hanno protestato anche oggi

La manifestazione pacifica davanti  alla sede di Confindustria, in piazza Cittadella. Lo sciopero di otto ore indetto dai sindacati ha visto coinvolta una delegazione di lavoratori dell’azienda di Sanguinetto. Le posizioni tra i vertici e i sindacati rimangono distanti.

Al centro della protesta il piano con 42 esuberi presentato dalla multinazionale, che finora non ha manifestato segnali di apertura. I licenziamenti potrebbero scendere a 34, solo se i lavoratori si dimostrassero disponibili alla flessibilità proposta dalla multinazionale, da oltre 50 anni insediata nel Veronese. Le sigle sindacali fanno però “no” con la testa per quanto riguarda compromessi sul lato economico, puntando, piuttosto, ad introdurre lo strumento della banca ore. Questa opzione non piace affatto ai vertici di Unilevr perché vorrebbe dire introdurre il concetto di volontarietà. I sindacati, dalla loro, considerano insufficienti le risorse offerte dall’azienda come incentivo all’esodo. Per tutta la settimana impresa e sindacati potranno confrontarsi sulla trattativa poi scatterà l’incontro in sede istituzionale per risolvere la crisi.

 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.