Tocatì, Giacon: «Stiamo lavorando per far ritornare la socialità»

Il Tocatì è un programma condiviso di salvaguardia dei giochi antichi e tradizionali. Un progetto multinazionale promosso dalla città di Verona e dedicato alla ludo-diversità. Ce ne parla a Radio Adige Giuseppe Giacon .

Mancano tre mesi al Tocatì, il Festival Internazionale dei Giochi in Strada, che quest’anno sarà dal 17 al 19 settembre. L’impegno, però, va oltre i giorni del festival: il Tocatì diventa un programma condiviso di salvaguardia dei giochi e sport tradizionali. Aga è da tempo impegnata su vari fronti, tra cui l’iscrizione del Festival nel Registro delle buone pratiche Unesco per la salvaguardia del patrimonio immateriale. Ce ne parla il vicepresidente dell’Associazione Giochi Antichi, Giuseppe Giacon.

«L’organizzazione lavora già da 6 mesi a questa nuova edizione del Tocatì, che si terrà a settembre» spiega Giacon. «Stiamo lavorando per far ritornare la socialità con la massima sicurezza, prevista per attenersi alle norme Covid».

Il Tocatì è in lista per la candidatura al Registro delle buone pratiche dell’Unesco. Infatti, è ufficiale che Tocatì si presenterà all’esame del Comitato intergovernativo per la salvaguardia del patrimonio culturale per il 2022.

«La candidatura sta procedendo. Si tratta di un lavoro a più livelli e di ambito istituzionale con il nostro Ministero della Cultura e con altri 4 ministeri: di Cipro, Croazia, Belgio e Francia» commenta Giacon. «Un lavoro di rete internazionale dei giochi e sport tradizionali. È la forza dell’Associazione Giochi Antichi, che giorno per giorno si sta occupando e sta seguendo questa candidatura. Per il 2022 dovremmo avere il responso. Ce la stiamo mettendo tutta e la città di Verona risponde in maniera molto forte, anche perché sono circa 130 partner che sostengono l’iniziativa».

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO ULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM