Test rapidi nelle farmacie. Coletto: «La collaborazione paga»

Luca Coletto, assessore alla Salute in Umbria e già Sottosegretario alla Salute, esprime soddisfazione per l'avvio dello screening nelle farmacie e si complimenta con Gianmarco Padovani che ha avuto l'idea iniziale.

assessore-coletto
Luca Coletto

«Non più tardi dello scorso settembre 2020 in collaborazione con il vicepresidente di Federfarma Verona Gianmarco Padovani abbiamo portato avanti l’idea di far partire i test rapidi nelle farmacie. Personalmente – commenta Luca Coletto, assessore alla Salute in Umbria – mi sono mosso fin da subito a livello nazionale e in Umbria per concretizzare la sua realizzazione».

Un risultato arrivato il 23 dicembre scorso e reso noto proprio dopo l’accordo tra Federfarma nazionale e Regioni. La Lega che tramite l’assessore Coletto ha raccolto la proposta di Federfarma e l’ha portata sui tavoli che contano si dichiara orgoglioso: «Questo accade quando la politica ascolta e si mette a disposizione. La discussione è stata infatti proposta proprio in Commissione Salute delle Regioni dove – spiega Coletto – tutti gli assessori regionali hanno condiviso l’iniziativa. Complimenti quindi al dottor Padovani per l’idea e per aver seguito il progetto costantemente fino a vederlo realizzato».