Sr450 Peschiera-Affi vietata ai camion per tutta l’estate

Da metà giugno a metà settembre la sr450 sarà chiusa al traffico dei mezzi pesanti. Accordo raggiunto dai sindaci di Peschiera e Affi Orietta Gaiulli e Marco Sega.

Sindaci Affi Peschiera Prefetto
I sindaci di Affi e Peschiera del Garda, Marco Sega e Orietta Gaiulli
New call-to-action

Stop alla circolazione dei camion sulla strada regionale 450 da metà giugno a metà settembre. È il risultato raggiunto dai Comuni di Peschiera del Garda e Affi dopo anni di trattative mediate dalla Prefettura di VeronaLo scorso anno, ad agosto, si era arrivati a un primo stop sperimentale della durata di un mese. Una prova che aveva lasciato tutti soddisfatti. Ieri, alla presenza del Prefetto Demetrio Martino e con l’accordo di tutti i partecipanti al tavolo della trattativa, si è deciso di rendere questa nuova viabilità strutturale per tutta l’estate. Sarà resa effettiva con un decreto di Veneto Strade. Erano presenti anche i vicesindaci di Bardolino e Lazise, Katia Lonardi e Stefano Marai, i rappresentanti di Veneto Strade, della Regione, le forze dell’ordine e le associazioni di categoria degli autotrasportatori.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Come lo scorso anno il divieto di circolazione riguarderà solo i mezzi superiori alle 7.5 tonnellate e, come proposto, la fascia oraria dalle sette alle 19. 

«Dopo quattro anni di lavoro sono felice che finalmente il problema di Peschiera sia stato preso in considerazione e risolto – dice la sindaca di Peschiera Orietta Gaiulli –. Ringrazio il Prefetto, le forze di polizia, le associazioni di categoria e tutti quelli che si sono seduti intorno al tavolo di lavoro perché è stato prima evidenziato e poi risolto un problema importante che causava disagi al il casello di Peschiera e che soprattutto danneggiava tante persone, cittadini che lavorano e che ogni giorno, d’estate, rimanevano bloccati in autostrada».

LEGGI ANCHE: Arresto cardiaco in strada a Verona: rianimato con il 118 al telefono

I numeri che erano emersi lo scorso anno dopo uno studio dei flussi parlavano del transito giornaliero di circa 2.500 mezzi pesanti in entrata e in uscita da Affi e Peschiera. Numeri che, riversati sulla regionale, sono comprensibilmente insostenibili.

A festeggiare il risultato raggiunto in tempo per l’apertura della stagione estiva è anche il sindaco di Affi Marco Sega che nell’ottobre del 2022 si era unito alla prima cittadina di Peschiera nel richiamare l’attenzione della Prefettura

«Ringrazio il Prefetto per aver accolto le nostre richieste in anticipo rispetto allo scorso anno e averci dato così la possibilità di affrontare l’estate serenamente dal punto di vista viabilistico – spiega Sega -. Per Affi le cose miglioreranno in modo sensibile. La tangenziale sarà più vivibile, percorribile e in definitiva più sicura. L’idea, ci tengo a precisarlo, non nasce per penalizzare gli autotrasportatori locali ma per mantenere all’interno dell’autostrada chi non ha necessità di uscirne».

Rimarranno in piedi le deroghe dello scorso anno.  Saranno infatti esclusi dal divieto di circolazione i mezzi diretti agli insediamenti produttivi nella provincia di Verona. Per loro, come viabilità alternativa non a pedaggio, viene indicata la Strada Statale 12 del Brennero.

LEGGI ANCHE: Parte lo sviluppo della Marangona: a breve l’accordo