Scontri tra ultras Roma-Hellas: 21 tifosi “daspati”

Non potranno più accedere alle manifestazioni sportive i 21 tifosi romanisti che il 4 febbraio scorso diedero vita, insieme agli ultras dell’Hellas Verona, a violenti tafferugli vicino a Piazzale Olimpia. Quattro dei soggetti bloccati, già sottoposti al divieto d’accesso, dovranno presentarsi alla Polizia Giudiziaria durante lo svolgimento della manifestazione.

È scattata la misura D.A.SPO per i 21 tifosi romanisti che lo scorso 4 febbraio erano finiti in manette nel corso dei violenti disordini avvenuti prima della partita tra Hellas Verona e Roma.

Durante lo scontro tra le due fazioni di ultras, nei pressi di Piazzale Olimpia, erano dovuti intervenire gli agenti di polizia che avevano bloccato in via Palladio alcune auto con a bordo tifosi romanisti in possesso di mazze, caschi e bastoni.

Ora, a carico  dei 21 ultras, sono stati emessi 21 provvedimenti di divieto d’accesso alle manifestazioni sportive. Quattro di essi, invece, già destinatari del veto, sono stati anche sottoposti all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria durante lo svolgimento della manifestazione.