Rincari nei cantieri, la Provincia di Verona stanzia 30 milioni per i Comuni

Il Consiglio provinciale di Verona ha deliberato ieri pomeriggio lo stanziamento di trenta milioni di euro per le strade nei comuni veronesi.

Flavio Pasini - Presidente Provincia di Verona
Flavio Pasini, Presidente Provincia di Verona

Trenta milioni di euro per le strade nei comuni veronesi. A inserirli in bilancio il Consiglio provinciale che ha deliberato all’unanimità ieri pomeriggio, giovedì 28 settembre, una variazione che prevede uno stanziamento di 20 milioni di euro a favore delle amministrazioni locali per rifinanziare, alla luce degli aumenti dei costi in edilizia, i progetti già avviati di messa in sicurezza delle intersezioni tra viabilità provinciale e comunale. Altri 10 milioni sono stati messi a bilancio per nuovi futuri accordi, sempre per la sicurezza sulle strade, tra il Palazzo Scaligero e le municipalità.

LEGGI ANCHE: Incidente mortale in A4 fra Verona Est e Verona Sud

Negli anni scorsi la Provincia aveva cofinanziato interventi per 35 milioni di euro, per investimenti totali previsti pari a circa 54 milioni. Cifra che, con l’aumento medio dei costi in edilizia, si stima sia salita verso quota 70 milioni, rendendo difficile e talvolta bloccando la realizzazione dei progetti avanzati dai Comuni per mancanza delle risorse aggiuntive. Diversi gli appelli arrivati in questi mesi al Presidente della Provincia, Flavio Pasini e a cui il Consiglio ha risposto oggi stanziando circa un terzo dell’avanzo libero a disposizione del Palazzo Scaligero.

LEGGI LE ULTIME NEWS

«I venti milioni serviranno anche ad allineare la quota di contributo concessa ai Comuni, favorendo chi in un primo momento si era visto attribuire risorse percentualmente inferiori – spiega il Presidente Pasini –. Senza dimenticare il nuovo Codice degli Appalti: per quegli interventi medio piccoli previsti dai Comuni, i cui lavori non siano ancora andati in gara, la nuova normativa potrebbe avere l’effetto di accelerare, e non poco, i cantieri. Di pari passo continuano i progetti di area vasta che abbiamo già nel nostro bilancio, come il prolungamento della variante alla Sp 10, e che richiedono, vista la complessità delle opere, procedure e tempi diversi rispetto agli interventi puntuali di messa in sicurezza oggetto degli accordi con i Comuni». 

La variazione di bilancio di ieri ha previsto anche lo stanziamento di circa tre milioni di euro per dare seguito all’aumento di capitale, per la quota della Provincia, dell’Aeroporto Catullo votato all’unanimità nella recente Assemblea dei Soci.

LEGGI ANCHE: Omicidio a Lazise, vittima un uomo di 67 anni