Ponti sul lago di Garda, tre arresti e controlli a tappeto dei Carabinieri

Tre uomini arrestati in distinte occasioni, due auto sequestrate e centinaia di persone controllate. Intensificato l’impegno dei Carabinieri in questi giorni di intenso turismo sul lago.

Carabinieri Peschiera del Garda

I Carabinieri della Compagnia di Peschiera del Garda per il ponte del 25-28 Aprile, vista l’importante affluenza turistica, hanno intensificato i servizi di controllo del territorio su tutta la riviera gardesana, anche con rinforzi del Comando di Provinciale di Verona e delle Squadre di Intervento Operativo del 4° Battaglione Carabinieri Veneto.

Sono stati pattugliati i principali lungolaghi di Peschiera e Castelnuovo del Garda, prendendo contatti con gli esercenti e presidiando inoltre l’area della Stazione Ferroviaria. Nel corso dei servizi straordinari di controllo coordinato del territorio, i militari della Compagnia di Peschiera del Garda hanno arrestato quattro persone: un giovane russo di 20 anni, sul quale pendeva un mandato di arresto europeo per traffico di stupefacenti, individuato in una struttura ricettiva del luogo; un cittadino albanese di 39 anni il quale, nel corso di un controllo, è stato riconosciuto come destinatario di un ordine di esecuzione per la carcerazione, dovendo scontare la pena di anni 2 di reclusione per il reato di evasione fiscale commesso negli anni 2014 e 2015 in Bergamo; un 65enne bresciano al quale è stata notificata una ordinanza di aggravamento della misura cautelare, a seguito di violazione delle prescrizioni imposte dagli arresti domiciliari cui era sottoposto per rapina aggravata commessa in Peschiera del Garda ai danni di una farmacia.

LEGGI ANCHE: DDL Autonomia, arriva il via libera della Camera: è legge

Infine, in flagranza di reato è stato arrestato un 34enne di origine ghanese ma residente in Italia, per il reato di minaccia resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Nello specifico, i Carabinieri sono intervenuti su richiesta di cittadini poiché all’interno di un locale di Castelnuovo del Garda l’uomo, verosimilmente in stato di alterazione dovuto al consumo eccessivo di bevande alcoliche, aveva minacciato il gestore e alcuni avventori, all’arrivò della pattuglia il soggetto si scagliava contro i militari opponendo resistenza e oltraggiandoli.

I primi tre arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati trasferiti due alla Casa Circondariale di Verona Montorio e uno in quella di Brescia a disposizione delle competenti autorità giudiziarie; mentre, il 34enne ghanese nella mattinata del 29 è stato condotto innanzi al Giudice del Tribunale scaligero per il processo per direttissima.

LEGGI ANCHE: Verona nelle top 200 università al mondo per parità di genere

Carabinieri Peschiera del Garda

I carabinieri hanno inoltre elevato otto sanzioni amministrative, ai sensi del Codice della Strada, con contestuali sequestri amministrativi di due veicoli ai fini della confisca, così come una sanzione amministrativa per mancata revisione; nove sanzioni amministrative correlate al consumo di sostanze stupefacenti; ancora, effettuati 99 controlli a soggetti sottoposti a varie misure di restrizione della libertà e, infine, sono stati controllati 22 esercizi pubblici e in totale identificate e controllate 401 persone e 202 veicoli.

L’intensificazione dei servizi proseguirà nei prossimi giorni, quando l’affluenza turistica sarà ancora importante sul territorio in occasione della festività infrasettimanale del 1° maggio, con lo svolgimento di specifici servizi di prevenzione e contrasto attraverso un massiccio impiego di uomini e mezzi, al fine di prevenire la commissione di reati, nonché per garantire un accurato controllo della circolazione stradale, affiancando alla capillare perlustrazione del territorio una continua attività info-investigativa.

LEGGI ANCHE: Idee per l’ex Seminario di San Massimo: svelate le tre proposte vincitrici