Nubifragio agosto 2020, stanziate ulteriori risorse

Il presidente della Regione Luca Zaia ha firmato l'ordinanza che stanzia ulteriori risorse per i primi aiuti a fronte dei danni subiti a famiglie e imprese in seguito al nubifragio che ha colpito Verona il 23 agosto 2020.

danni Nubifragio di agosto a Verona
Danni provocati dal nubifragio di agosto 2020 a Verona

In qualità di Commissario per gli interventi urgenti di protezione civile in conseguenza degli eccezionali eventi metereologici del mese di agosto 2020, il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha firmato l’ordinanza con la quale si assegnano ulteriori risorse per i primi aiuti a fronte dei danni subiti da famiglie e attività economiche. La somma stanziata complessivamente è di 8.481.853,68 euro. 

Per quanto riguarda l’assegnazione delle somme, l’importo massimo a beneficio di ogni singolo nucleo familiare è di 5.000 euro. Alle attività produttive, invece, sarà di 20mila euro, così come stabilito dalla Ordinanza del Capo Dipartimento Protezione Civile n. 704/2020.

LEGGI LE ULTIME NEWS

«Con questo provvedimento la Regione dà rapidamente seguito alla delibera firmata dal Governo – fa notare il Governatore – stanziando contributi che risultano sufficienti a dare copertura all’intero importo segnalato al Dipartimento dal Commissario Delegato per i primi aiuti rispetto ad un più ampio fabbisogno relativamente al danno complessivo segnalato».

Con la medesima ordinanza sono state approvate le modalità e il modello di documentazione necessaria per eccedere ai contributi.

Analogamente a quanto avvenuto con l’emergenza “Vaia, saranno i Comuni, sulla base delle segnalazioni già inviate, a effettuare la raccolta della documentazione di spesa, provvedono alla istruttoria delle rendicontazioni e definendo l’assegnazione finale del contributo. Il Commissario eroga al Comune le risorse per la liquidazione finale.  

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM