Venerdì il saluto dei veronesi a Puliero

Il cronista, attore e regista veronese, saluterà la sua città per l'ultima volta venerdì alle 16 nella Basilica di San Zeno. Per ricordarlo, l'Hellas Verona, domenica osserverà un minuto di silenzio e giocherà con il lutto al braccio. Il comune ha annunciato, invece, una serie di iniziative in suo onore.

All’indomani della scomparsa del cronista, attore e regista veronese Roberto Puliero, sono stati numerosi gli amici, colleghi e cittadini che hanno voluto ricordarlo con affetto e molti altri saranno presenti venerdì pomeriggio alle 16 per dargli l’ultimo saluto nella basilica di San Zeno. In prima linea, a omaggiare Puliero, sarà anche il “suo” Hellas, che domenica, in occasione di Verona-Fiorentina, osserverà un minuto di silenzio e giocherà con il lutto al braccio.

L’amministrazione, per ricordare Roberto Puliero, ha invece deciso di scindere i suoi tre aspetti principali: l’attore, il cronista e l’uomo di cultura. «Affinché la sua eredità resti come patrimonio di tutta la città, saranno tre le iniziative che il Comune metterà in campo a breve. – ha anticipato il sindaco Sboarina – Gli verrà intitolata la tribuna stampa dello stadio Bentegodi, da dove Roberto ha fatto per decenni le radiocronache dell’Hellas Verona. Ma è stato anche una grande presenza in palcoscenico, e per questo verrà apposta una targa in suo ricordo in uno dei teatri cittadini. Spazio ancora da decidere e da valutare magari in collaborazione con la sua storica compagnia. Infine, l’eredità culturale che mi piace sia indirizzata ai giovani, come fondamentali custodi della memoria. Già dal prossimo anno scolastico il Comune bandirà per le scuole una borsa di studio dedicata al suo nome, con l’obiettivo di creare uno stimolo culturale e artistico che continui ad arricchire Verona come sapeva fare Roberto Puliero».