Un indagato per i “buu” a Balotelli

Un uomo residente ad Agrigento è l'unico indagato per gli ululati razzisti a Mario Balotelli durante la partita Verona-Brescia, giocata lo scorso 3 novembre allo stadio Bentegodi.

calcio Mario Balotelli razzismo bentegodi reazioni

Un uomo residente ad Agrigento è l’unico indagato per gli ululati razzisti a Mario Balotelli durante la partita Verona-Brescia, giocata lo scorso 3 novembre allo stadio Bentegodi.

L’uomo, come riporta il quotidiano L’Arena, è l’unica persona iscritta nel registro degli indagati, individuata dalla Digos della Questura. In particolare, sarebbe stato individuato grazie a un fermo immagine alla fine del Settore Poltrone Est, nel video girato da una sua amica e poi pubblicato in rete.

Secondo quanto si è appreso non risulta appartenere a nessun gruppo ultras, né frequentare abitualmente gli stadi. In quei giorni si trovava a Verona per far visita ad una coppia di amici. La Corte sportiva d’Appello Nazionale della Federcalcio aveva accolto parzialmente il ricorso dell’Hellas Verona, disponendo la chiusura del settore 8 con la sospensione condizionale della sanzione per un anno. (Ansa)