17enne ritrovato, ora è sotto shock in ospedale

Scomparso verso le sei del mattino di ieri a Sant’Anna d’Alfaedo, il giovane è stato ritrovato all’alba di questa mattina a Roverè Veronese. Ancora ignote le cause della sparizione, il giovane ora si trova in ospedale in stato confusionale.

giovane disperso

Da fonti dell’Arma si apprende che il giovane, sparito ieri mattina e ritrovato all’alba di oggi, si trova ora soccorso in ospedale, sotto shock e in stato confusionale. Avvolto dal silenzio, non ha ancora spiegato cos’è successo. In queste ore si sta cercando di ricostruire la dinamica della vicenda. Il 17enne ha percorso a piedi il tragitto da Sant’Anna d’Alfaedo a Roverè Veronese? Se sì, sarebbero almeno sei ore di cammino. Ancora da chiarire molti aspetti tra i quali uno in particolare: perché il cellulare del 17enne è stato trovato rotto vicino alla fermata del bus a Sant’Anna, pullman che il ragazzo non ha mai preso.

Quello che è certo, al momento, è solo l’esito felice della vicenda. Fondamentale è stato il ruolo di un carabiniere di Roverè che ha unito i puntini: raccogliendo la segnalazione di una  famiglia del luogo, ha subito capito che il ragazzo scomparso era la stessa persona che, in piena notte, stava suonando il campanello con insistenza, chiedendo aiuto.