Pfas, la Regione si costituisce parte civile

La Regione del Veneto ha incaricato ieri l'avvocato Fabio Pinelli di Padova per la costituzione di Parte Civile nell'udienza preliminare per la vicenda Pfas.

Pfas regione veneto
Pfas

La Regione del Veneto ha incaricato ieri l’avvocato Fabio Pinelli di Padova per la costituzione di Parte Civile nell’udienza preliminare per la vicenda Pfas che avrà inizio il prossimo 21 ottobre, e in prosecuzione l’11 novembre, di fronte al Gup di Vicenza.

Nel procedimento sono imputati i vertici del consiglio di amministrazione della Miteni Spa e dell’International Chemical Investors S.E., attuale proprietaria di tutte le quote della holding che controlla la società, oltre ai vertici di Fluoro Fine Chemicals Team della Mitsubishi Corporation, società controllante di Miteni Spa fino al 2009.

L’imputazione, a vario titolo, è di concorso nell’avvelenamento delle falde acquifere destinate al consumo umano nei territori contermini alla sede della Miteni di Trissino (Vicenza) e di disastro ambientale doloso. (Ansa)

Le “Mamme no Pfas” alla Camera

«L’uso dei Pfas è uno dei drammi del nostro territorio e non solo. Ricordo che noi del Movimento 5 Stelle abbiamo iniziato questa battaglia mentre le forze politiche ci prendevano per pazzi. Ora non siamo più soli e questo è un passaggio molto importante».

Lo ha affermato ieri la deputata del M5S Francesca Businarolo, presidente della Commissione Giustizia di Montecitorio, la quale ha aggiunto: «il Comitato Mamme No Pfas ascoltato in commissione Ecomafie ha denunciato la scarsa attenzione alla contaminazione da Pfas per via aerea (che ha interessato, su tutti, gli ex lavoratori della Miteni) e attraverso i fanghi di depurazione usati in agricoltura e ha fornito altre interessanti criticità di cui spero la Regione Veneto voglia finalmente tener conto».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.