Il legale dell’Ex parroco sposato: “Costalunga si era già dimesso”

Giuliano Costalunga, ex parroco di Selva di Progno salito agli onori della cronaca per essersi sposato con un uomo lo scorso aprile, si sarebbe sollevato dal ministero l’8 febbraio scorso con una raccomandata inviata a Monsignor Zenti, vescovo di Verona. A dichiararlo è l’avvocato di Costalunga.

Smentita da parte del legale di Giuliano Costalunga, l’ex parroco di Selva di Progno che si è sposato con un suo collaboratore in Spagna ad aprile. Stando alle dichiarazioni dell’avvocato del prete, Alex Dal Cero, Costalunga si sarebbe “spretato” l’8 febbraio di quest’anno tramite una raccomandata indirizzata al vescovo Zenti in cui comunicava di volersi dimettere dal Ministero presbiteriale. Di ieri, invece, sono le dichiarazioni proprio del vescovo veronese che ha parlato di “vicenda triste per lui e per la chiesa”.

Il 48enne, consacrato sacerdote a Rieti, nel maggio 1995, amministrava nel piccolo comune sui monti della Lessinia dal 2007 e aveva lasciato la parrocchia due anni prima. Il coming out, però, non è mai stato fatto ufficialmente, se non proprio in occasione del matrimonio.

Il vescovo ha annunciato che giovedì prossimo si recherà a Selva per confortare i fedeli che “hanno bisogno di essere rassicurati”.