Incendio Arbizzano: migliora l’aria, martedì scuole aperte

A Parona, Arbizzano e Santa Maria di Negrar riaprono le scuole, tenute chiuse oggi per precauzione. Qualità dell’aria in miglioramento e incendio quasi totalmente spento.

Incendio stabilimento Coati di Arbizzano. Pompieri al lavoro anche venerdì
Incendio stabilimento Coati di Arbizzano. Pompieri al lavoro venerdì

Aggiornamento ore 17 del 13 febbraio 2023. Il Comune di Negrar comunica: «Nel pomeriggio sono stati resi noti da Arpav i dati riferiti alla qualità dell’aria presso le scuole di Parona, di Arbizzano e di Santa Maria di Negrar, a seguito delle misurazioni effettuate in data odierna 13 febbraio 2023».

«L’Ulss 9, valutando i dati strumentali trasmessi da Arpav, rileva un netto miglioramento dei parametri analizzati. In particolare la presenza di polveri (PM10 e PM2.5) è diminuita rispetto ai valori rilevati nella giornata di ieri mentre gli altri inquinanti esaminati sono sotto la soglia di rilevazione. Non è pertanto necessario emettere provvedimenti per la sospensione dell’attività scolastica né per la limitazione della vita sociale. Rimane in ogni caso opportuno l’utilizzo di mascherine FFP2 da parte di chi sosta o transita all’aperto nelle immediate vicinanze del sito in oggetto» conclude la nota del comune della Valpolicella.

LEGGI ANCHE: Al Consorzio ZAI il Premio Verona Network 2024

Speculare la comunicazione del Comune di Verona: «Come segnalato dall’Ulss 9, le ultime analisi Arpav effettuate oggi hanno rilevato una situazione notevolmente migliorata, data la forte riduzione delle emissioni in atmosfera delle sostanze oggetto di analisi a seguito della quasi totale risoluzione dell’incendio».

«La situazione non è tale da rendere necessario un ulteriore prolungamento delle disposizioni adottate in precedenza. Pertanto l’ordinanza comunale, in scadenza alle 24 di oggi, non verrà rinnovata. Domani le scuole riapriranno regolarmente a Parona e Negrar. Si raccomanda solo, da parte di chi sosta o transita all’aperto nelle immediate vicinanze del sito, l’utilizzo di mascherine ffp2».

Le operazioni dei Vigili del fuoco

Ancora in corso le operazioni dei vigili del fuoco, impegnati a raggiungere i focolai più nascosti sotto le lamiere e i detriti dello stabilimento andato a fuoco. Oggi impegnate 12 unità, e si prevede che i lavori debbano continuare per tutta la nottata e probabilmente anche nella giornata di martedì.

LEGGI ANCHE: Zanzare: nelle farmacie veronesi il kit antilarvale a prezzo calmierato