Parcheggio selvaggio allo stadio, ecco la ZTL sperimentale. Sei d’accordo?

È stato presentato ieri mattina il piano per l'istituzione della ZTL nella zona Stadio in occasione della partita Hellas-Roma del prossimo 31 ottobre. Ferrari: «I controlli capillari della polizia non sono la soluzione: bisogna trovare alternative all'automobile per raggiungere lo stadio».

Auto in divieto in zona stadio durante Hellas-Milan. 16 ottobre 2022. Foto Polizia Locale di Verona
Auto in divieto in zona stadio durante Hellas-Milan. 16 ottobre 2022. Foto Polizia Locale di Verona
New call-to-action

Hellas-Roma, lunedì 31 ottobre istituita la ZTL nella zona Stadio

L’assessore alla Mobilità e traffico Tommaso Ferrari e l’assessora alla Sicurezza Stefania Zivelonghi hanno presentato il piano sperimentale per l’istituzione della Zona a Traffico Limitato in zona Stadio lunedì 31 ottobre, in occasione della partita di calcio Hellas Verona-Roma.

Alla conferenza stampa di ieri erano presenti anche il Comandante della Polizia Locale Luigi Altamura, la dirigente del settore Ambiente Barbara Likar e il dirigente del settore Mobilità e Traffico Michele Fasoli.

COSA NE PENSI? RISPONDI AL SONDAGGIO (in fondo all’articolo)

«In via eccezionale, lunedì 31 ottobre dalle 16.30 alle 20.30 è prevista l’istituzione della ZTL in zona stadio. Nell’ottica di quest’area continuano a essere disponibili tutti i parcheggi principali della zona stadio, quindi A-B-C e piazzale Guardini. Crediamo molto nella sperimentazione di nuove mobilità, tramite queste tipologie di test possiamo infatti capire come tararci e stabilire le mosse migliori», ha illustrato l’assessore Tommaso Ferrari.

Ferrari ha poi aggiunto: «Se l’opzione davanti a noi è più controlli significa minore vivibilità, oltre a un sovraccarico di lavoro della Polizia locale. Non è questa la soluzione: ci dobbiamo impegnare a offrire alternative per raggiungere lo stadio. Credo che l’accessibilità ai parcheggi dalla tangenziale e la presenza del bus navetta sia già un passo avanti importanti. Deve avvenire un cambio culturale riguardo a come ci vogliamo muovere in città».

LEGGI LE ULTIME NEWS

Le variazioni tecniche

L’ingegner Fasoli ha in seguito illustrato le variazioni tecniche per quanto riguarda la mobilità:

«La ZTL riguarda le zone di via San Marco, via Sogare, via Albere e Canale Camuzzoni. L’accessibilità ai parcheggi dovrà avvenire dalle tangenziali, mentre i parcheggi A-B-C saranno accessibili regolarmente. La ZTL riguarderà tutti gli autoveicoli, quindi biciclette e motoveicoli sono esclusi. I residenti e i possessori di garage e posto auto avranno accesso libero, così come chi lavora in quella zona e i veicoli adibiti alle operazioni di carico scarico, forze dell’ordine, pronto soccorso e via dicendo. Nessuna restrizione nemmeno per gli autobus di linea e i taxi. Abbiamo istituito a rinforzo del trasporto pubblico una navetta tra il parcheggio centro con partenza alle 16.30 e con frequenza di ogni dieci minuti. Farà una tappa in piazza Brà e poi andrà diretta allo stadio».

Il lavoro della Polizia locale

L’assessora Zivelonghi poi ha testimoniato il forte lavoro della Polizia locale: «Il lavoro della Polizia locale è fondamentale per migliorare la vivibilità del territorio, con un’attenzione particolare ai residenti della zona stadio. Ho vissuto in quel quartiere molti anni, conosco il disagio e voglio dare il mio contributo per risolvere questa situazione e trovare in futuro una modalità più stabile».

Il comandante della Polizia Locale, Luigi Altamura ha infatti aggiunto: «Noi saremo presenti in tutte le strade di questo quadrilatero delimitato dalla ZTL. Ricordo poi che sono stati 108 i veicoli sanzionati e 68 quelli rimossi durante l’ultima partita con il Milan. Credo che questa chiusurà darà un po’ di respiro al quartiere, che negli ultimi anni sta subendo un assalto notevole».

La comunicazione capillare sui social e per il quartiere

Riccardo Olivieri, presidente della Terza Circoscrizione, ha commentato: «Noi avremo un ruolo fondamentale nella comunicazione di questo provvedimento, tramite volantini e campagne social. Penso che questa sia la misura corretta da applicare alle partite più importanti: è una sperimentazione che mira a trovare una soluzione definitiva. Vogliamo fare rete e anche in questo caso lo stiamo facendo».

Rispondi al sondaggio

Guarda le interviste


LEGGI IL VERONA SPORT
Ricevi ogni domenica i risultati del calcio dalla Serie A ai dilettanti in tempo reale!
CLICCA QUI PER RICEVERE IL VERONA SPORT