Gottardi, UIL FPL: «Tuteliamo il personale della polizia locale»

Stefano Gottardi, segretario generale UIL FPL, chiede maggiore tutela per il personale della polizia locale, in seguito all'episodio di sanzione avvenuta nei giorni scorsi ai danni di un uomo senza fissa dimora.

Stefano Gottardi
Stefano Gottardi
New call-to-action

«Un individuo senza dimora che trova rifugio sotto un portico e subisce una sanzione – afferma Stefano Gottardi, segretario generale UIL FPL – suscita stupore. Tuttavia, non possiamo permettere che il corpo della polizia locale di Verona venga coinvolto in una frenesia mediatica inopportuna. Ogni membro della Polizia Locale opera conformemente alle leggi e ai regolamenti stabiliti, svolgendo mansioni sempre più orientate alla sicurezza del territorio e del cittadino, al fianco delle altre forze dell’ordine, tuttavia, senza le stesse assicurazioni a tutela della mansione richiesta, con incarichi di natura sempre più delicata ed esposti all’attenzione mediatica. Come abbiamo già visto con le numerose vicende legate ai casi delle “Baby Gang”».

LEGGI LE ULTIME NEWS

«Condividiamo il parere del presidente della Ronda: l’Amministrazione comunale dovrebbe essere in grado di offrire alternative a individui vulnerabili come questi. Ci aspettiamo che i dipendenti pubblici svolgano il proprio lavoro con impegno, rispetto delle normative e, come in questo caso, si adoperino per il bene collettivo, la tutela del territorio e delle persone. Dobbiamo limitare i continui sospetti e cercare di avere più fiducia nel lavoro che svolgono comprendendo le difficoltà che quotidianamente devono affrontare».

LEGGI ANCHE: Arresto cardiaco in strada a Verona: rianimato con il 118 al telefono