Gianmarco Padovani a Radio Adige, il punto sui tamponi in farmacia

I farmacisti tornano in prima linea ancora una volta. Il vice presidente di Federfarma Verona, Gianmarco Padovani, racconta il grande passo in avanti fatto in questi giorni, grazie alla possibilità di effettuare tamponi anche ai turisti.

Doppiamente soddisfatto Gianmarco Padovani, vicepresidente di Federfarma Verona e consigliere comunale di Fratelli d’Italia. Da un lato per l’avvio dell’esecuzione dei tamponi anche per i turisti nelle farmacie. Dall’altro per il successo che FDI sta riscontrando in questo periodo. Ne ha parlato oggi a Buongiorno Verona Live, la nuova trasmissione di Radio Adige Tv 640.

«Nell’arco di una decina di giorni abbiamo fatto due grandi passi avanti: la possibilità di stampare il referto del tampone in lingua inglese e la facoltà di eseguire tamponi rapidi ai turisti ed a tutti i cittadini del territorio nazionale» afferma Padovani.

«La riapertura del settore terziario ha segnato un “traguardo” poiché Verona è una sorta di crocevia turistico e ovviamente Federfarma ha voluto che la città ripartisse in totale sicurezza. Inoltre, il prezzo per i tamponi rimane decisamente contingentato (22 euro). I tamponi si possono effettuare in una delle 110 farmacie aderenti a Verona e provincia».

Il servizio che si prende il carico di eseguire i vaccini in farmacia non è ancora partito. Anche su questo è intervenuto Padovani: «La ripartenza per il ciclo dei vaccini è pressoché imminente. Francesco Paolo Figliuolo, come ha già dichiarato in svariate occasioni, sta cercando di far confluire la campagna in un’operazione meticolosa – prosegue Gianmarco Padovani – Attualmente, ci si sta rivolgendo al presidio sanitario distribuito sul territorio, per analizzare nei dettagli le eventuali difficoltà per poi inserirle nella campagna vaccinale».

Gianmarco Padovani e l’aspetto politico

Gianmarco Padovani ha un duplice ruolo, infatti, è anche consigliere comunale per Fratelli d’Italia a palazzo Barbieri. Al momento Verona si sta risvegliando progressivamente, anche grazie alla presenza dei turisti, questa grande macchina si sta riattivando. Le sue parole: «È sicuramente entusiasmante non solo in veste da consigliere, ma anche come cittadino di Verona. Esempio lampante di questa progressiva ripartenza è stato segnato dal concerto all’Arena di Verona de “Il Volo”».

In questa settimana il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia, Ciro Maschio, si è dichiarato soddisfatto per la crescita del partito a livello nazionale e locale. Anche Padovani aggiunge la propria soddisfazione: «Fratelli d’Italia attualmente sta riscontrando un grande successo. In breve tempo ha raggiunto il 20% a livello nazionale e locale. Una crescita in continuo divenire e che avrà un enorme peso nel 2022 quando a Verona si voterà per il nuovo sindaco o per il rinnovo di Federico Sboarina».

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM