Coronavirus, seconda vittima a Casalpusterlengo

Si tratta di una signora anziana di 76 anni già debilitata per una precedente polmonite. Nel frattempo sono emersi altri due casi di contagio: si tratta di due medici residenti nel Pavese.

coronavirus seconda vittima

Seconda vittima italiana del Coronavirus: si tratta di una donna anziana residente a Casalpusterlengo, secondo quanto si apprende da fonti qualificate della cittadina del Lodigiano.

Stando alle prime informazioni, la signora, ultrasettantenne, era debilitata da una polmonite e sarebbe stata in attesa dei risultati degli esami a cui era stata sottoposta.

La prima vittima è stata Adriano Trevisan, di 78 anni, è deceduto all’ospedale di Padova, dove era ricoverato insieme con un’altra persona positiva al virus.

Nel frattempo due contagiati da Coronavirus sono stati registrati anche nel Pavese: si tratta di due medici di Pieve Porto Morone, un comune della Bassa vicino alla provincia di Lodi. Da questa notte sono ricoverati al reparto di Malattie Infettive del San Matteo. La notizia è stata riferita all’ANSA da fonti qualificate. I due medici, marito e moglie, sono stati riscontrati positivi al primo controllo. Il marito opera come medico di base a Pieve Porto Morone (Pavia) e Chignolo Po (Pavia). La moglie è una pediatra che lavora nella zona di Codogno, primo focolaio del virus. (Ansa)