Conto alla rovescia per il nuovo sottopasso a Verona: apre alle 9.30 di lunedì 24 giugno

Nuovo sottopasso via Città di Nimes
Nuovo sottopasso via Città di Nimes

L’attesa è finita: domani, lunedì 24 giugno 2024, a Verona apre il nuovo sottopasso unificato fra viale Galliano e via Faccio, all’altezza di via Città di Nimes. Un’attesa di 14 mesi, per quanto riguarda i cantieri (avviati il 21 aprile 2023), ma di 40 anni se si pensa che il progetto risale ai lavori in vista dei mondiali di calcio di Italia ’90. L’opera è stata completata nell’ambito dei lavori per la nuova filovia di Verona.

LEGGI E GUARDA ANCHE: Dentro al nuovo sottopasso di via Città di Nimes a Verona

Guarda le interviste

Per quanto riguarda i semafori intermedi, necessari per gestire il traffico dalle rampe, il presidente di Amt3 Giuseppe Mazza ha dichiarato che si valuteranno i flussi veicolari per considerare una possibile eliminazione dello stop. Si tratta comunque di semafori molto meno impattanti sul traffico rispetto a quelli precedenti con l’intersezione in via Città di Nimes a livello di superficie, in quanto le strade che si incrociano sono meno.

L’opera e la nuova viabilità

Il nuovo sottopasso potrà essere percorso solo dai mezzi privati, compresi motocicli e ciclomotori, il trasporto pubblico locale userà infatti le corsie preferenziali in superficie.

Si potrà entrare in via Faccio, lasciando alle spalle Breccia Cappuccini, oppure dal lato opposto in via Galliano verso via Faccio.

Lato via Faccio, dopo aver percorso il primo tratto, si arriverà allo stop semaforico, superato il quale si potrà scegliere di andare dritto oppure prendere la rampa a destra in uscita verso Porta Palio e verso l’imbocco della T4-T9.

Idem lato via Galliano. Chi entra nel sottopasso può proseguire fino all’uscita in via Faccio oppure risalire la rampa sulla destra in direzione viale del Lavoro. 

Si potrà entrare nel sottopasso anche dalle due rampe mediane, una all’altezza di Porta Nuova e l’altra all’uscita della T4-T9 e della Stazione.

Nei prossimi giorni cambia anche il senso di marcia in circonvallazione Oriani: il tratto fra Porta Nuova e via Città di Nimes diventerà a doppio senso, mentre quello Porta Palio e via Città di Nimes sarà a senso unico verso via Città di Nimes e piazza Renato Simoni (al contrario rispetto all’ultimo anno. (Info qui).

LEGGI ANCHE: Installato a Verona un sistema di irrigazione degli alberi con sacchi di acqua

Fasi dell’apertura

A partire da lunedì 24 giugno dalle 9.30, passato l’orario di punta del traffico, si procederà con la graduale apertura del nuovo sottopasso. Si prevedono principalmente tre fasi che nel giro di una settimana lavorativa porteranno la città di Verona alla nuova viabilità.

L’apertura al traffico avverrà alla presenza degli agenti della Polizia Locale di Verona che forniranno informazioni e assistenza agli automobilisti, in modo da permettere da subito un transito regolare, tornando così alla viabilità ante cantiere.

Fase 1

Da lunedì 24 giugno dalle 9:30

  • Apertura sottopasso da porta Palio a Via Faccio. Non cambia la circolazione.
  • Apertura uscita T4-T9 direzione Porta Palio
  • Apertura rampa sottopasso nord ovest in direzione Porta Palio. La circolazione su via Cardinale e via Oriani rimarrà come l’attuale.
  • Inversione corsia a ovest di Porta Nuova con apertura finale al traffico. Accesso al sottopasso da Norta Nuova. La circolazione su via Cardinale e via Oriani rimarrà come l’attuale.

Fase 2

  • Apertura rampe sud del sottopasso (accesso da ovest e uscita ad est)
  • Apertura accesso rampa sud dalla stazione.
  • Chiusura al traffico privato su via Cardinale. La circolazione su via Oriani rimarrà come l’attuale.

Fase 3

  • Realizzazione doppio senso di marcia da Porta Nuova a Via Città di Nimes.
  • Realizzazione senso unico da porta Palio a Via Città di Nimes.
  • Realizzazione Pista ciclabile da Porta Palio a Porta Nuova

LEGGI ANCHE: Zanzare: nelle farmacie veronesi il kit antilarvale a prezzo calmierato

Il video al completamento dei lavori