Contagio nel Milanese, Sala: «Ridurre la socialità»

È un uomo di 78 anni l'anziano di Sesto San Giovanni (Milano) risultato positivo al Coronavirus. Il sindaco di Milano Giuseppe Sala: «Ridurre la socialità».

coronavirus contagio milano giuseppe sala
Da sinistra: l'assessore al Welfare della regione Lombardia Giulio Gallera; il Prefetto di Milano Renato Saccone e il Sindaco di Milano Giuseppe Sala incontrano la stampa al termine del tavolo provinciale per l'Ordine e la Sicurezza. per affrontare l'emergenza del Coronavirus. Milano 22 Febbraio 2020. ANSA / MATTEO BAZZI

È un uomo di 78 anni l’anziano di Sesto San Giovanni (Milano) risultato positivo al Coronavirus. L’uomo è ricoverato al San Raffaele da una settimana. «Restiamo cauti, manteniamo lo stato di allerta e valuteremo nelle prossime ore quali provvedimenti prendere»: ha detto Roberto Di Stefano, sindaco di Sesto San Giovanni.

«Stiamo ricostruendo tutti i suoi contatti – ha spiegato Di Stefano – e quelli di sua moglie, che ha qualche anno meno di lui. I medici stanno andando nella loro abitazione e la prima pista è quella dell’ospedale di Codogno ma al momento non sappiamo ancora se ci sia un collegamento con quel focolaio».

«Era ricoverato da una settimana e dobbiamo capire con chi è entrato in contatto prima del ricovero. Stiamo facendo tutte le verifiche e applichiamo il protocollo previsto dal ministero», ha proseguito Di Stefano, spiegando che con la questura «stiamo valutando come muoverci per esempio per diversi tornei calcistici e per altre manifestazioni previste in città».

La situazione a Milano. Parla il sindaco Sala

«Noi consigliamo ai milanesi non di stare in casa, ma di limitare più possibile, di ridurre la socialità e avere norme igieniche». Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, al termine del tavolo in prefettura con il prefetto Renato Saccone e l’assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera.

«Siamo in attesa di avere chiarimenti a livello nazionale», ha aggiunto Sala. «Continueremo a tenere aperti i nostri servizi e i nostri uffici ma rinvieremo quello che si può rinviare» ha detto Sala.

«Ad esempio abbiamo un concorso in settimana con migliaia di persone che arrivano da tutta Italia e lo rinvieremo» ha concluso. «C’è attenzione a dove si può ridurre il rischio».

Il Comune ha deciso di sospendere dalle attività lavorative i dipendenti dell’amministrazione e delle società controllate che provengono dai comuni «dove sussiste un cluster di infezione». (Ansa)